In posta col wi fi, internet gratis nell'ufficio di Largo Marconi di Abano Terme

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

E' disponibile anche nell'ufficio postale Abano Terme, largo Marconi, il collegamento alla rete internet tramite Wi-Fi, gratuitamente e per tutti i cittadini. Il servizio è disponibile anche alle Poste centrali di Padova, negli uffici postali dell'Arcella, ad Albignasego, Camposampiero e Monselice.

Accedere alla rete è semplice: basta registrarsi comunicando il proprio numero di telefono mobile nella pagina a cui si accede automaticamente al tentativo di connessione alla rete Poste Wi-Fi; verrà inviato un messaggio con le credenziali di accesso al Wi-Fi. A quel punto, attraverso smartphone, tablet o pc sarà possibile navigare in internet, dialogare sui social network o lavorare in attesa del proprio turno allo sportello.

Dopo il primo accesso, si potrà avviare la navigazione internet utilizzando lo stesso terminale con il quale ci si è registrati, senza doversi autenticare nuovamente. Il codice inviato può essere utilizzato per abilitare altri due dispositivi mobili (ad ogni utenza SIM può essere associato un massimo di 3 device). In questo caso sarà sufficiente inserire, nella pagina di accesso, il codice personale ricevuto via sms nella fase di registrazione.

Un Paese più digitale ma anche più moderno e facile per i cittadini, le imprese e la Pubblica Amministrazione: è l'obiettivo principale del Piano strategico Poste 2020, che prevede il lancio del nuovo servizio WiFi gratuito negli uffici postali. "Il progetto WiFi - spiega l'Ad di Poste Italiane Francesco Caio - è un altro passo nello sviluppo di prodotti e servizi semplici e sicuri per le persone, le imprese e la Pubblica amministrazione previste nel Piano Poste 2020 che, con investimenti per oltre 3 miliardi di euro, punta a fare di Poste Italiane l'azienda leader del processo di cambiamento e di avanzamento economico e sociale del Paese, permettendo a tutti di cogliere le opportunità di sviluppo offerte dal digitale".

Torna su
PadovaOggi è in caricamento