menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La stazione dei treni di Cittadella

La stazione dei treni di Cittadella

Cittadella, predoni sul treno con la refurtiva della nottata

Ieri i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato tre moldavi in trasferta, mentre cercavano di allontanarsi a bordo del convoglio con il bottino di più colpi messi a segno nell'Alta padovana

Le sagome di tre persone incappucciate con grossi borsoni sulle spalle correre verso la stazione dei treni di Cittadella hanno fortunatamente insospettito un passante che, ieri mattina, assistito alla scena, ha prontamente chiamato il 112 finendo con l'aiutare i carabinieri ad assicurare alla giustizia una banda di predoni che nella notte aveva mezzo a segno diversi furti nell'Alta padovana.

IN TRATTORIA. I militari dell'arma stavano già da ore dando la caccia ai malviventi. Risale a domenica sera la prima segnalazione da parte del titolare di una trattoria a Galliera Veneta di ignoti che a bordo di un’Audi A4, risultata poi intestata ad un cittadino romeno, avevano oscurato due dei sensori di allarme collocati all’interno del locale.

IL VIDEO: I PREDONI IN AZIONE


LA PRIMA FUGA. Appostatisi per la notte al fine di sorprendere i ladri, verso le 4 di mattina i carabinieri hanno scorto tre soggetti avvicinarsi al locale, allontanatisi però a causa dell’abbaiare dei cani vicini. La fuga dei tre tra i campi circostanti non ha consentito ai militari di bloccarli immediatamente, che hanno però fermato l’audi A4 e il suo proprietario.

L'ARRESTO. Grazie poi alla segnalazione in stazione, i carabinieri di Cittadella sono riusciti ad anticipare i predoni allo scalo ferroviario dove stavano salendo su un vagone del treno diretto a Padova. Al capo treno è stato impartito l'ordine di non ripartire, quindi è seguita l'irruzione nel convoglio. I tre componenti della banda, moldavi, trasportavano il bottino della nottata in due imballaggi con maniglie. All'interno c'erano due tv a schermo piatto di ultima generazione. Con sè recavano anche un borsone nero all’interno del quale sono stati rivenuti gli arnesi da scasso. In manette sono finiti Ion N., 20enne residente a Padova, Gheorghii M., 22enne, e Zahar C., 30enne, entrambi in Italia senza fissa dimora.

C. ZAHAR-2N. ION-2M. GHEORGHII-2

LA LISTA DEI COLPI. In seguito alle indagini, è stato appurato dai militari che, nel corso della notte il trio si era reso responsabile, oltre che del tentato furto alla trattoria di Galliera Veneta, anche del furto all’interno di una ditta dello stesso paese, dalla quale sono stati asportati i due schermi a led, di un tentato furto di una Fiat Panda in un’abitazione privata, del furto di una Ford Escort, poi abbandonata perché non funzionante, del danneggiamento di un camper, all’interno del quale si erano introdotti per nascondersi in attesa della fuga. La refurtiva recuperata, del valore complessivo di circa 5 mila euro, è stata restituita ai legittimi proprietari.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento