menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il prefetto Morcone in visita a Bagnoli (fonte: Facebook)

Il prefetto Morcone in visita a Bagnoli (fonte: Facebook)

Il prefetto Morcone a Bagnoli: "Mai più centri così, tutti i comuni dovranno accogliere"

E' già in corso lo spostamento di 130 profughi dall'ex base militare di San Siro. Il sindaco, Roberto Milan: "Lo Stato è tornato ad occuparsi di noi, vigilerò sugli spostamenti"

“Centri come questo non dovrebbero neanche esistere: è già cominciato, dopo il primo incontro di lunedì a Roma, lo spostamento di 130 migranti. Continuerà nei prossimi giorni e settimane”. Queste le parole del prefetto Mario Morcone, capo dipartimento Immigrazione del ministero dell’Interno, a margine della visita, annunciata, di giovedì al centro di accoglienza di Bagnoli

LA DIRETTIVA. Con l’occasione dell’ispezione all’ex base militare di San Siro che è arrivata ad ospitare oltre 900 ospiti a fronte dei 3600 abitanti di Bagnoli, con conseguenze anche per l’ordine pubblico, il super prefetto ha esposto la direttiva del Ministero: “Il piano per l'accoglienza e l'alleggerimento di centri sovraffollati è condiviso anche con l'Anci e impegna a coinvolgere tutti gli 8000 sindaci italiani, il che significa che in base alla popolazione saranno tutti chiamati a fare la propria parte. La direttiva prevede che si cercheranno posti dove i sindaci non hanno fatto accoglienza fino ad oggi. In Veneto sono 250 i Comuni che non accolgono - ha chiarito - e le soluzioni e i posti andranno ora trovati tra di loro e non tra chi già accoglie”.

VENERDì SCORSO: Profughi in rivolta al centro di accoglienza di Bagnoli

IL SINDACO DI BAGNOLI. Soddisfatto il primo cittadino di Bagnoli, Roberto Milan, che ha chiesto la chiusura definitiva dell’hub: “Lo Stato è tornato ad occuparsi anche del nostro territorio - ha affermato - vigilerò su come proseguiranno gli spostamenti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento