menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premio Campiello, la giuria ha scelto la "cinquina": Carmine Abate in testa

Oggi a Padova i componenti della giuria dei letterati presieduta da Massimo Cacciari hanno deciso i cinque titoli finalisti del riconoscimento, giunto alla 50° edizione, promosso dagli industriali veneti

"La collina del vento" di Carmine Abate (Mondadori), "Più alto del mare" di Francesca Melandri (Rizzoli),  "Il senso dell'elefante" di Marco Missiroli (Guanda), "Tutti i colori del mondo" di Giovanni Montanaro (Feltrinelli) e "Nel tempo di mezzo" di Marcello Fois (Einaudi). Sono i cinque romanzi che andranno in finale alla 50° edizione del Premio Campiello.

I VOTI ALLA CINQUINA. La giuria dei letterati presieduta da Massimo Cacciari ha scelto oggi a Padova, nell'aula magna Galilei al Bo, la cinquina del premio promosso da Confindustria Veneto. Ben 8 i voti collezionati dal libro di Carmine Abate, 7 quelli per il libro della Melandri e di Missiroli, 6 per Montanaro e Fois.

PREMIO OPERA PRIMA. Il trono vuoto" di Roberto Andò, edito Bompiani, è il vincitore del premio Campiello opera prima, sempre secondo quanto deciso oggi a Padova dalla giuria dei letterati.

LA FINALE. La serata finale del premio Campiello, con la proclamazione del vincitore assoluto tra i cinque finalisti, è in programma il primo settembre a Venezia. In quell'occasione sarà consegnato il premio alla carriera quest'anno attribuito a Dacia Maraini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento