L'eccellenza della ristorazione è "in rosa": premiata anche la padovana Laura Luni

La Fipe, in occasione dell'8 marzo, ha assegnato 8 riconoscimenti ad altrettanti volti dell'imprenditoria e della ristorazione. Uno va alla contitolare della Pasticceria Estense di Padova

La ristorazione è donna. E Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) rende merito al volto femminile del fuoricasa all'italiana. 8 marzo, 8 donne che valorizzano l'eccellenza enogastronomica del nostro Paese nel mondo e all'interno dei confini nazionali, dal bar alla ristorazione senza dimenticare il mondo del vino e della comunicazione. Fra queste otto "donne eccellenti d'Italia", compare anche una padovana doc, Laura Luni, contitolare della Pasticceria Estense di Padova e vicepresidente dell’Appe.

IL PREMIO FIPE. "L'8 marzo costituisce sicuramente il contesto più indicato per annunciare un riconoscimento che vuole dare valore all'imprenditoria e all'eccellenza gastronomica al femminile - dichiara Lino Enrico Stoppani, presidente di Fipe - con questo premio Fipe, oltre a promuovere i grandi nomi e volti della ristorazione in rosa, si propone, proprio attraverso tale riconoscimento, di rendere omaggio a tutte quelle donne che ogni giorno operano con impegno e passione nel mondo del fuoricasa e contribuiscono a renderlo così importante nell'ambito del sistema economico italiano".

IL RICONOSCIMENTO A FEDERICA LUNI. Fipe ha scelto 8 volti che rappresentano in modo significativo il mondo della ristorazione e del fuoricasa al femminile, di fama italiana e internazionale. Ognuna di queste donne è testimone di una parte diversa di questo variegato mondo. Tra laro, c'è anche Federica Luni, della Pasticceria Estense di Padova: "Una professionista che attraverso l'esperienza acquisita all'interno del laboratorio di famiglia, porta avanti il dolce connubio tra tradizione e innovazione, mettendo sempre al primo posto la qualità data dalla selezione dei migliori ingredienti e il rispetto dei ritmi artigianali quale patrimonio prezioso da preservare".

LE ALTRE DONNE PREMIATE. Le altre donne premiate sono la sommelier Nicoletta Gargiulo, l'imprenditrice vinicola e blogger Daniela Mastroberardino, la giornalista e conduttrice televisiva Benedetta Parodi, le chef e imprenditrici Nadia Santini e Viviana Varese, le ristoratrici Federica Suban e Claudia Tosello.

IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA. “Quale modo migliore per festeggiare l’8 marzo, se non con un meritato, legittimo riconoscimento ad una donna imprenditrice che tanto ha fatto, e continua a fare, per tutto il territorio e la categoria dei pasticceri padovani? - a parlare è il presidente della Provincia, Enoch Soranzo - l’annuncio di un premio così importante in una data come quella di oggi assume poi un valore particolare, perché Federica Luni diventa testimonial non soltanto dell’eccellenza della nostra imprenditoria al femminile, ma rappresenta anche l’impegno e la passione di tutte le donne quotidianamente impegnate nel lavoro, negli affetti e nella cura della casa. La motivazione del riconoscimento credo esprima, nel modo più efficace, tutte le doti peculiari di Federica, una seria professionista impegnata nella storica attività di famiglia, capace di coniugare con entusiasmo e dedizione la vincente tradizione familiare con l’innovazione, sempre attenta a preservare il prezioso patrimonio artigianale tramandato dai genitori. Quindi, davvero una grande soddisfazione, per tutti i padovani e il Padovano, essere rappresentati da donne così, che ogni giorno e in silenzio s’impegnano a far muovere il mondo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento