Premio professione impresa 2017: premiati 4 ricercatori e altrettante imprese venete

Il riconosciumento è andato a chi fa onore alla città e alla Regione e alle imprese padovane che si sono particolarmente distinte nella ricerca e nell'innovazione

Quattro ricercatori dell'istituto di ricerca Pediatrica coordinati dalla professoressa Antonella Viola, direttore scientifico IRP, hanno ricevuto il premio Professione Impresa conferito dall'omonimo centro studi e ricerche che fa onore alla città e alla Regione e alle imprese padovane che si sono particolarmente distinte nella ricerca e nell'innovazione. La consegna del premio è avvenuta lunedì nella sala conferenze della Torre della Ricerca della Fondazione Città della Speranza a Padova.

I RICERCATORI PREMIATI.

"Siamo convinti che la ricerca di base, anche se non può garantire l’immediata applicabilità in breve dei propri risultati, è di fatto la sola che crea le premesse e fissa gli indirizzi per ogni forma di ricerca applicata", ha dichiarato Raffaele Zanon, presidente di Fondazione impresa. Nell’area “Oncologia” è stata premiata Martina Pigazzi, brillante oncologa molecolare che con il suo lavoro di diagnostica avanzata permette di applicare quella medicina di precisione necessaria a curare al meglio ogni paziente. In area "Medicina rigenerativa", Martina Piccoli, ricercatrice che rappresenta al meglio il concetto di innovazione in campo biomedico. Si muove tra biologia, medicina e ingegneria verso una ricerca di frontiera (ha 2 brevetti). In area “Nano medicina” Marco Agostini, ricercatore che opera nel campo delle nanoparticelle come sistema di drug delivery. Ricercatore dal profilo internazionale, collegato con centri di ricerca di tutto il mondo e in particolare con Houston e Harvard per lo sviluppo di un progetto innovativo e tecnologico.

IMPRESE PREMIATE.

“Quest’anno - ha  sottolineato Raffaele Zanon - la commissione ha analizzato molti progetti ed ha selezionato quelli che più si sono distinti in ricerca e innovazione tra cui, il Birrificio Antoniano Srl realtà agroalimentare padovana dei fratelli Vecchiato, la società Vivai Colla che è diventata il più grande esportatore europeo di barbatelle, Agrimec Lami Srl di Attilio Temporin per l'innovazione nelle macchine per l'agricoltura ed infine Jofa Srl, azienda padovana impegnata nel testing e nell’ automazione che in questi ultimi due anni ha investito in commesse di ricerca ottenendo risultati eccezionali. L'assessore regionale Roberto Marcato in un video messaggio si è complimentato con le aziende che investono in innovazione e ricerca".

Schermata 2017-12-19 alle 16.35.16-2

REGIONE.

Alla serata è intervenuta anche l'assessore regionale Elena Donazzan che ha portato il saluto della giunta regionale ed ha illustrato i progetti regionali nel campo della formazione e del lavoro con attenzione alle mutate esigenze delle imprese. Nel 2018 sono previste molte novità per de burocratizzare il sistema rivolto alle aziende e per rispondere all' esigenza di nuove professionalità orientate dalla rivoluzione tecnologica. Presenti anche Franco Masello, presidente di Fondazione Città della Speranza,  Marco Santoro -Ad di Nova Fund Spa, ed Antonio Cibin, Regional Manager di Banca Mediolanum.

Potrebbe interessarti

  • Tre concorsi pubblici per 100 nuove assunzioni: ecco come iscriversi

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Pfas, prosegue il piano di screening: quasi 52.000 persone invitate e più di 31.000 visitate

  • Consigli e suggerimenti per avere la lavastoviglie pulita e profumata

I più letti della settimana

  • Frontale tra due auto, una finisce nel fosso. Due feriti, donna elitrasportata

  • Deraglia il Tram al capolinea della Guizza: ferito l'autista, contusi i passeggeri

  • Impatto fatale sul guardrail tra i monti del Trentino: muore motociclista 33enne di Rubano

  • Donna rapinata sui Colli: con il marito insegue il bandito, lui li minaccia con un mattone

  • Arresto cardiaco durante l'inaugurazione del "Pride Village": ricovero d'urgenza in ospedale

  • Si schiantano su un campo dopo lo scontro in autostrada: sei feriti di cui due gravi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento