rotate-mobile
Cronaca

Presepe nelle scuole, Bitonci su Facebook: "Controlliamo che ci sia, lo dice la Regione"

Con l'arrivo del Natale, scatta la polemica sulle tradizioni da rispettare

"Cari genitori controlliamo che, nelle scuole dei nostri figli, ci sia il presepe, simbolo del nostro credo e tradizioni. La Regione Veneto lo ha detto chiaramente ai presidi: il presepe si deve fare". L'ex sindaco di Padova, Massimo Bitonci, si è espresso così su Facebook. Con l'avvicinarsi delle festività natalizie, torna la polemica sul presepio. Come riporta il Gazzettino, due anni fa l'esponente leghista aveva accolto con non poche perplessità una delle prime uscite pubbliche del vescovo Claudio Cipolla.

I PRECEDENTI.

Il numero uno della chiesa padovana, commentando le polemiche sulle celebrazioni del Natale a scuola aveva spiegato che: "Io farei tanti passi indietro pur di mantenerci nella pace e pur di mantenerci nell'amicizia. Non dobbiamo presentarci pretendendo qualsiasi cosa che magari anche la nostra tradizione e la nostra cultura vedrebbe come ovvio. Se fosse necessario per mantenere la tranquillità e le relazioni fraterne tra di noi, io non avrei paura a fare marcia indietro su tante nostre tradizioni" aveva aggiunto monsignor Cipolla che, poi nei giorni successivi, però, aveva chiarito la sua posizione ribadendo l'importanza dei riti e delle tradizioni legate al Natale. Polemica a cui non si è sottratto l'ex primo cittadino. "Sono convinto che la strada della pace non sia quella di mettere il presepe nel cassetto e nascondere la croce nelle scuole -aveva spiegato in un'intervista radiofonica Bitonci - Anzi, credo che le tradizioni vadano valorizzate". Sempre nel 2015, l'allora sindaco si è anche spinto oltre annunciando ispezioni nelle scuole padovane per verificare il rispetto delle tradizioni natalizie.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presepe nelle scuole, Bitonci su Facebook: "Controlliamo che ci sia, lo dice la Regione"

PadovaOggi è in caricamento