menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padova, il capoluogo veneto più pericoloso per i ciclisti: è la città con più incidenti

Primato negativo per la Città del Santo, con un incidente ogni 1.446 abitanti che coinvolge una bicicletta. Secondo posto per i sinistri con moto e motorini coinvolti dopo Verona

Secondo un’analisi realizzata da Das in occasione del lancio di Das in Movimento, Padova vanta il triste primato di provincia con il maggior numero di incidenti che coinvolgono i ciclisti. Per i sinistri con moto e motorini, la città euganea è seconda solo a Verona.

Strade pericolose per le due ruote

Con un incidente ogni 1.446 abitanti (secondo la rielaborazione Das su dati Istat 2016) Padova è la provincia veneta con la più alta densità di sinistri che coinvolgono biciclette e si attesta all'11esimo posto in Italia. Verona è invece prima in regione per frequenza di incidenti con moto (1 ogni 1.193 residenti, 16esimo posto a livello nazionale) e motorini (1 ogni 3.631, 22esima in Italia). Questi i risultati di un’analisi di Das, compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale, che per rispondere alle nuove esigenze legate alla mobilità delle persone ha lanciato la soluzione DAas in Movimento, estendendo le garanzie anche a chi si sposta con hoverboard, segway, bici o qualsiasi altro mezzo.

Gli incidenti in bici: Padova maglia nera

Per quel che concerne la densità di incidenti con le biciclette Venezia (1 sinistro ogni 1.790 abitanti) è, dopo Padova, seconda in regione (15esima in Italia) e precede Verona (24esima) dove Das ha rilevato un incidente ogni 2.041 residenti. Vicenza (1 ogni 2.126 abitanti) è al 26esimo posto in Italia, appena una posizione sopra la provincia di Treviso dove la frequenza di incidenti è stata di 1 ogni 2.242 cittadini. Rovigo (1/2.358), dove i sinistri che hanno coinvolto biciclette si sono ridotti del 41% tra 2007 e 2016, è 29esima in Italia e precede la provincia Belluno (1/4.811), che è 58esima per densità di sinistri e la più virtuosa in regione. In media in regione gli incidenti con biciclette si sono ridotti dell’1%, attestandosi attorno a una media di un sinistro ogni 1.946 cittadini.

I sinistri con motocicli coinvolti: numeri in calo

Dopo quelle veronesi, le strade più pericolose per chi si sposta in moto sono quelle della provincia di Padova (1 sinistro ogni 1.487 residenti), che è 25esima nella graduatoria nazionale elaborata da Das. A seguire Venezia (1/1.881), dove nel decennio 2007/2016 i sinistri con moto si sono ridotti del 33% quasi come in provincia di Belluno (-36%), dove è stato rilevato un sinistro ogni 2.378 abitanti. Relativamente più sicure le strade della provincia di Vicenza (1/2.834) che è 66esima a livello nazionale per frequenza di incidenti, calati del 20% nel decennio preso in esame. Treviso (1/2.932) precede Rovigo, che con un sinistro ogni 4.077 cittadini è una delle 25 province italiane con la più bassa densità di incidenti in cui sono state coinvolte delle moto. Nell’arco dei dieci anni esaminati da Das, in Veneto gli incidenti con moto si sono ridotti del 22% circa per una media di un sinistro ogni 1.882 abitanti.

Secondo posto anche per gli incidenti con motorini

Il Veneto è la settima regione italiana per frequenza di sinistri con motorini (1/4.935), nonostante gli incidenti siano calati del 66% tra 2007 e 2016. Padova (1/4.073), ancora dopo Verona, è in regione la provincia con le strade più pericolose per gli amanti del cinquantino, nonostante il numero di incidenti si sia ridotto del 72%. La densità di sinistri risulta poco più bassa nel vicentino (1/4.517), che ha visto diminuire il numero di incidenti del 58%. La frequenza di sinistri scende progressivamente nelle province di Venezia (1/5.348) e Treviso (1/7.633), che a livello nazionale sono rispettivamente al 37esimo e 69esimo posto. I ciclomotori possono circolare in modo relativamente più sicuro nella provincia di Rovigo (1/8.018 - 69esima in Italia) e soprattutto di Belluno (1/14.775), che a livello nazionale è tra le 22 province con la più bassa densità di sinistri che hanno coinvolto motorini.

daiti Das incidenti bici-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento