menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mai realizzato prima: intervento combinato, cuore sempre battente

In contemporanea, correzione delle valvole aortica e mitralica, senza circolazione extracorporea. La prima operazione al mondo dalla punta del cuore, senza aprirlo, realizzata a Padova dal professor Gino Gerosa

Un’operazione che non ha precedenti. Per la prima volta al mondo, i cardiochirurghi dell’Azienda ospedaliera di Padova, guidati dal professor Gino Gerosa, hanno pensato e realizzato con successo l’intervento combinato di impianto di bioprotesi valvolare aortica e, in contemporanea, di riparazione della valvola mitralica mediante innesto di neo-corde tendinee. L'operazione è stata effettuata passando solo attraverso la punta del cuore, sempre battente e senza aprire completamente il torace.

INTERVENTO A CUORE SEMPRE BATTENTE. Il paziente, di 78 anni, con una grave insufficienza valvolare aortica e una severa insufficienza valvolare mitralica, è stato sottoposto ad intervento, con una minima incisione dal torace di 5 centimetri e con una piccola apertura di pochi millimetri nella punta del cuore. L’accesso trans-apicale in mini-toracotomia (taglio di pochi centimetri nel torace a livello intercostale) è stato effettuato sempre a cuore battente, senza l’utilizzo della circolazione extracorporea.

L'OPERAZIONE. Il professor Gino Gerosa, ideatore dell’intervento, ha guidato - con i dottori Augusto D’Onofrio, Andrea Colli, Giuseppe Tarantini e Demetrio Pittarello - il team di professionisti (cardiochirurghi, cardiologi, anestesisti), sostituito in sole quattro ore la valvola aortica con una protesi biologica accartocciata su un catetere di alcuni millimetri e corretto la valvola mitralica attraverso l’impianto di tre coppie di neo-corde in goretex mentre il cuore del paziente continuava a battere.

IL PAZIENTE. Il degente, che ha avuto un regolare e breve decorso post operatorio, una volta dimesso è tornato a svolgere le sue normali attività. Il recupero è stato veloce grazie alla micro-incisione laterale che ha consentito elevati benefici in quanto il cuore non è stato fermato e non si è utilizzata la circolazione extra-corporea (macchina cuore-polmoni). Dopo pochi giorni dall’intervento il paziente ha recuperato la sua totale funzionalità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento