menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

50 anni fa a Padova il primo intervento a cuore aperto in circolazione extracorporea

L'ospedale di Padova ricorda l'anniversario di quell'importante primato raggiunto nel 1964. Da allora nel centro euganeo sono stati eseguiti più di 40mila interventi in adulti e bambini, al top anche per i trapianti

Risale al 24 gennaio 1964 il primo intervento chirurgico a cuore aperto in circolazione extracorporea di una cardiopatia congenita. L’operazione era stata eseguita a Padova dal professore Pier Giuseppe Cevese. Nella struttura ospedaliera euganea che ne festeggia l'anniversario, oggi Centro regionale di riferimento per il trattamento delle cardiopatie acquisite e congenite, sono stati eseguiti da allora più di 40mila interventi a cuore aperto in adulti e bambini.

PRIMATI PADOVANI. In seguito al primo trapianto di cuore in Italia eseguito nel 1985 dal professore Vincenzo Gallucci, furono eseguiti sempre a Padova anche il primo trapianto di cuore in età pediatrica in Italia nel 1988 e poi in un neonato nel 1989. I trapianti di cuore eseguiti a Padova dal 1985 (data del primo trapianto di cuore in Italia) ad oggi, risultano essere circa 700, con una media di un trapianto ogni 15 giorni. Nel frattempo è stato sviluppato un programma di correzione di tutte le cardiopatie congenite complesse, anche quelle che erano considerate inoperabili.

I NUMERI. Il centro Gallucci di Padova vanta circa mille interventi chirurgici all’anno, dei quali 200 pediatrici e 800 su adulti. Il centro è attrezzato con tre sale operatorie che sono attive 12 ore al giorno, dalle 8 alle 20, inoltre vanta un totale di 57 posti letto: 10 di terapia intensiva, 35 di reparto e 12 dedicati alla sezione trapianti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento