Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Padova e Treviso, impennata di problemi con l'acquisto auto usate

Dai tachimetri taroccati ai vizi di conformità a cinghie e filtri ai difetti alla frizione. Tre segnalazioni su cinque all'Adico provengono da acquirenti trevigiani clienti di concessionarie del Padovano e della Marca

Tachimetri taroccati, guasti alla frizione, ai filtri, alle cinghie o alle pompe dell’acqua. Impennano i problemi legati all’acquisto delle auto usate: tre segnalazioni su cinque all’Adico (Associazione difesa consumatori) provengono da acquirenti trevigiani clienti di concessionarie di Padova e della Marca.

A LIMENA. Nel 2014, ma anche nei primi mesi del 2015, è stato registrato un vero e proprio boom. Tra le storie raccontate dai clienti trevigiani, quella di un insegnante che ha acquistato a Limena una Kia Carnival, dando dentro la sua Multipla e aggiungendo 1.700 euro. Dopo qualche giorno si è dovuto rivolgere al proprio meccanico che ha riscontrato vizi di conformità alle mascherine, ai dischi, ai cuscinetti, alle cinghie, alle pompe dell’acqua, ai filtri.

IMPENNATA DI PROBLEMI. “Da quando è cominciata la crisi - spiega Carlo Garofolini dall’Adico - i casi di auto usate con vizi seguiti dalla nostra associazione si sono impennati. Questo è legato al fatto che il mercato del nuovo, decisamente più tutelato, ha conosciuto un crollo senza precedenti, anche se da quest’ anno le immatricolazioni sono in crescita”. Nel 2014 Adico ha seguito 73 utenti per problematiche legate all’acquisto di auto usate. Oltre venti casi in più rispetto all’anno precedente (+40,4 per cento). Di questi, 44 segnalazioni provengono dalla Marca, dove la crescita delle segnalazioni tocca il 22 per cento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padova e Treviso, impennata di problemi con l'acquisto auto usate

PadovaOggi è in caricamento