menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Arpav, tentata concussione: quattro anni all'ex maresciallo Franco Cappadona

Era accusato di avere offerto una mazzetta da 300mila euro all'ex presidente dell'Arpav Andrea Drago in cambio del trasferimento dell'agenzia ambientale all'interno del Net Center

Quattro anni di reclusione e interdizione perpetua dai pubblici uffici. È la condanna inferta - come riportano i quotidiani locali - a Franco Cappadona, maresciallo dei carabinieri (ora sospeso da servizio) e, per oltre vent'anni, a capo della sezione di Polizia Giudiziaria della procura di Padova.

CONDANNE. Cappadona era accusato di tentata concussione per una mazzetta da 300mila euro offerta all'ex presidente dell'Arpav Andrea Drago (e da lui mai accettata) in cambio del trasferimento dell'agenzia ambientale all'interno del Net Center. Condannato, a due anni e sei mesi, anche il proprietario e costruttore dei fabbricati Mauro Bertani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento