rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Stazione / Via Niccolò Tommaseo

Riciclaggio e fatture false per 150 milioni di euro: 107 imprenditori a giudizio

L'inchiesta riguarda imprenditori padovani e veneziani che avrebbero messo in piedi un sistema di false società costruite ad hoc per abbattere l'Iva.

False fatture, evasione dell'Iva e riciclaggio: sono questi i reati che la Procura di Padova contesta a ben 107 imputati comparsi martedì nella prima udienza davanti al Tribunale collegiale. L'inchiesta riguarda imprenditori padovani e veneziani che avrebbero messo in piedi un sistema di false società costruite ad hoc per emettere e utilizzare false fatture in modo da abbattere l'Iva. Le false documentazioni ammontano a un totale di oltre 150 milioni di euro.

Gli indagati

Tra gli indagati per corruzione c’è anche un finanziere che avrebbe accettato del denaro contante da un imprenditore veneziano per evitare la verifica fiscale. L’inchiesta è partita da un controllo incrociato di due verifiche fiscali, una nella provincia di Padova e una in quella di Venezia. La prossima udienza si terrà nell’aula Assise che verrà attrezzata per consentire agli imputati di intervenire durante il dibattimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riciclaggio e fatture false per 150 milioni di euro: 107 imprenditori a giudizio

PadovaOggi è in caricamento