menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Radon nell'ex base Nato sul Monte Venda: condannati i vertici dell'Aeronautica

L'accusa era di omicidio colposo e violazione della tutela delle condizioni di lavoro. Condannato a due anni l'ex direttore generale sanità militare accusato della morte di due militari e della malattia di un terzo. Assolto da ogni accusa l'ex capo di Stato maggiore

Si è concluso giovedì il processo che vedeva sul banco degli imputati gli ex vertici dell'Areonautica militare per l'esposizione al gas radon dei militari in servizio all'ex base Nato sul Monte Venda. L'accusa era di omicidio colposo e violazione della tutela delle condizioni di lavoro.

CONDANNATI.

L'ex direttore generale sanità militare, è stato condannato a due anni di reclusione (pena sospesa) accusato della morte di due militari e della malattia di un terzo. Decessi avvenuti per aver inalato per anni gas radon nelle gallerie sotterranee del Primo Roc. Assolto da ogni accusa invece l'ex capo di Stato maggiore, 86enne padovano di AbanoTerme. Condannato in solido il Ministero della Difesa, rinviando la quantificazione del risarcimento al tribunale civile. La sentenza è stata pronunciata dal giudice monocratico di Padova Beatrice Bergamasco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento