Omicidio Isabella Noventa: nuovi guai in casa Sorgato per le armi con matricola abrasa

Rischiano di andare a processo Freddy e Debora per le due pistole ritrovate all'interno di uno scatolone in un condominio di Camin nel marzo del 2016

Nuovo guaio giudiziario per i fratelli Debora e Freddy Sorgato. Come riportano i quotidiani locali, gli assassini di Isabella Noventa, l’impiegata di Albignasego 55enne sparita tra il 15 e il 16 gennaio del 2016, rischiano un processo per detenzione illegale di due armi da fuoco con matricola abrasa.

Le armi

Il pubblico ministero padovano Giorgio Falcone ha chiuso il filone relativo al ritrovamento delle due armi, una Beretta calibro 7,65 e una Astra spagnola 9x21 con 51 proiettili, che sopra avevano le impronte dei due fratelli e che sono state trovate all’interno di uno scatolone custodito nell’appartamento dell’ex compagno della donna, una maresciallo dei carabinieri in congedo. Resta il giallo su come mai i Sorgato avessero le armi a disposizione e che uso ne abbiano fatto nel corso del tempo, dopo che il rapporto dei Ris di Parma ha spiegato che le armi hanno sparato. Le due pistole sono state trovate l’8 marzo 2016 quando un maresciallo ha allertato i colleghi: nella sua casa a Camin aveva appena rinvenuto il contenuto di uno scatolone con 124 mila euro e le armi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vive in casa con il cadavere del fratello, morto da tre mesi: dramma nella Bassa Padovana

  • Si fa accreditare oltre 11mila euro cambiando l'Iban sulla fattura, ma il trucco online viene scoperto

  • Dramma lungo la ferrovia: trentenne muore sotto il treno vicino alla stazione

  • Vede lo scooter a bordo strada, non si accorge dell'uomo a terra e lo travolge: un morto

  • Fuggi fuggi all'Ikea: scatta l'allarme antincendio, negozio evacuato a tempo di record

  • Badante ubriaca colpisce a calci e pugni una 90enne: il vicino sente le grida e dà l'allarme

Torna su
PadovaOggi è in caricamento