Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Salvini provoca: "Padovani, volete un tetto? Chiamate in prefettura"

Il segretario federale della Lega Nord ha lanciato una provocazione sulla propria pagina Facebook con un post rivolto al prefetto euganeo Patrizia Impresa. L'attacco è alla gestione dell'accoglienza profughi in provincia

In foto: Matteo Salvini e il prefetto Patrizia Impresa

Lega sul piede di guerra. Dopo la raccolta firme lanciata mercoledì dal sindaco di Padova Massimo Bitonci contro l'utilizzo di case private per gestire l'emergenza profughi - come già avvenuto in corso Milano -, arriva la provocazione del segretario federale di partito, Matteo Salvini, con un ironico post sulla sua pagina Facebook, in cui chiede le dimissioni del prefetto euganeo Patrizia Impresa.

LA PROVOCAZIONE DI SALVINI. "La prefettura di Padova - si legge - ha già trovato degli appartamenti da mettere a disposizione degli immigrati "presunti profughi". Se anche voi avete difficoltà economiche o lavorative - qui si rivolge ai padovani - se rischiate lo sfratto e volete un tetto (colazione, pranzo e cena compresi, gratis) potete telefonare in prefettura. Prefetto, dimettiti. Alfano, dimettiti". Nel post compare pure il numero del centralino della prefettura.

BITONCI LANCIA LA RACCOLTA FIRME: Guarda il video

CASE PRIVATE AI PROFUGHI. Il nodo della questione è la proposta fatta nei giorni scorsi dal prefetto di Venezia, Domenico Cuttaia, di impiegare anche appartamenti di proprietà privata per far fronte ai continui sbarchi e ai nuovi arrivi in Veneto, e quindi anche a Padova. In città l'iniziativa è già partita e mercoledì Bitonci ha incontrato residenti e commercianti che gravitano intorno all'area di corso Milano, ribadendo l'"assurdità" di questo tipo di gestione del problema immigrazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini provoca: "Padovani, volete un tetto? Chiamate in prefettura"

PadovaOggi è in caricamento