rotate-mobile
Cronaca Agna

Agna, profughi: il sindaco toglie le panchine e mette cartelli che vietano la pipì per strada

La risposta di Gianluca Piva al problema dei migranti che raggiungono il territorio comunale dalle strutture di accoglienza di Bagnoli e Conetta

Cartelli stradali che viatano di fare la pipì per strada. È la risposta del sindaco Gianluca Piva al problema dei profughi che, dai centri di accoglienza di San Siro e Conetta, arrivano, a piedi o in bici, nel territorio comunale di Agna

Profughi, boom di nuovi residenti: controllo straordinario dell'Arma ad Agna e Bagnoli

PROVVEDIMENTI. Sporcizia, rifiuti e assembramenti sulle panchine in piazza Roma e alla fermata dell'autobus: in paese, la convivenza tra i residenti e i migranti si fa sempre più difficile. Oltre alla speciale segnaletica per indicare chiaramente il divieto di fare i propri bisogni in piazza, il primo cittadino ha annunciato che, se la situazione non dovesse cambiare, nei prossimi giorni potrebbero essere eliminate le 5 panchine all'ombra in piazza Roma. E, qui, potrebbero arrivare anche due bagni chimici: brutti da vedere, ma utili ad evitare di andare incontro a problemi igienico-sanitari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agna, profughi: il sindaco toglie le panchine e mette cartelli che vietano la pipì per strada

PadovaOggi è in caricamento