menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un profugo controllato durante il servizio dei carabinieri

Un profugo controllato durante il servizio dei carabinieri

Profughi, boom di nuovi residenti: controllo straordinario dell'Arma ad Agna e Bagnoli

Task force dei carabinieri mercoledì nei due paesi, per meglio monitorare un'area che nell'ultimo periodo ha visto aumentare la sua popolazione residente in modo considerevole a seguito dell'apertura dell'Hub nell'ex base militare a San Siro

Dopo il servizio mirato di lunedì sera, della polizia di Stato, mercoledì mattina è stato il turno dell'Arma dei carabinieri che, con 8 pattuglie delle compagnie di Abano e Piove di Sacco, coordinate dal comando provinciale di Padova, ha svolto un controllo straordinario dei comuni di Agna e Bagnoli di Sopra. Il servizio, sarà ripetuto anche in futuro, per meglio monitorare un'area che nell’ultimo periodo ha visto aumentare la sua popolazione residente in modo considerevole a seguito dell’apertura dell’Hub di accoglienza dei profughi nell'ex base aeronautica a San Siro di Bagnoli.


 
PROFUGHI CORRETTI E DISPONIBILI. Le pattuglie si sono occupate sia di attuare presidi nei centri abitati, ma anche di perlustrare le campagne circostanti. Quest’ultimo compito è stato assegnato ai militari della compagnia di Intervento operativo del 4° battaglione di Mestre, reparti addestrati ad operare in ambienti extra urbani ed equipaggiati con mezzi speciali. Il bilancio dell'operazione è di 27 veicoli controllati, 62 persone identificate, di cui 14 profughi di Bagnoli, che si sono distinti per la correttezza e la disponibilità verso gli operatori di polizia, e 4 casolari abbandonati controllati. Denunciato un minore per la ricettazione di una bici rubata nei giorni scorsi a Codevigo e sequestrata una patente risultata falsa, in uso ad uno straniero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento