Cronaca

Profughi-volontari in forma libera e gratuita nei comuni che li ospitano

Giovedì il prefetto firmerà il protocollo d'intesa con i sindaci di Este, Battaglia Terme, Baone e Due Carrare e le cooperative che gestiscono i centri di accoglienza, perché i migranti possano impegnarsi sul territorio

Consentire ai profughi che hanno richiesto la protezione internazionale accolti nella provincia di Padova di svolgere attività di volontariato a beneficio delle comunità locali che li ospitano. Questo il contenuto di un protocollo d'intesa che giovedì il prefetto Patrizia Impresa firmerà con i sindaci dei comuni di Este, Battaglia Terme, Baone e Due Carrare e con le cooperative sociali onlus (Ecofficina Educational, Percorso Vita, Il Villaggio Globale) che gestiscono i centri di accoglienza temporanea individuati nei singoli paesei.

IN FORMA LIBERA E GRATUITA. L'iniziativa consentirà ai migranti di svolgere, nelle more della definizione della procedura per il riconoscimento del diritto di asilo, in forma libera e gratuita, attività di volontariato con finalità sociale, civile e culturale, sulla base di specifici progetti condivisi con le amministrazioni locali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi-volontari in forma libera e gratuita nei comuni che li ospitano

PadovaOggi è in caricamento