menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La palazzina occupata in via Venezia e ribattezzata "Casa don Gallo"

La palazzina occupata in via Venezia e ribattezzata "Casa don Gallo"

Profugo africano blocca ladro italiano e lo fa arrestare

L'episodio lunedì in via Avanzo, dove il 31enne ghanese ha sorpreso in flagrante un 39enne napoletano che aveva appena infranto il finestrino di un'auto per derubarla. Riuscito a fermarlo, lo ha consegnato alla polizia

Stava assistendo, in presa diretta, a un reato. Non ci ha pensato due volte e, gettata a terra la sigaretta che stava fumando fuori dal negozio di parrucchiere in cui lavora saltuariamente da un amico nigeriano, si è fiondato per bloccare il ladro che aveva appena infranto il finestrino di un'auto in sosta e, anche se minacciato da quest'ultimo con una siringa, è riuscito a fermarlo e a consegnarlo alla polizia, che ha proceduto con l'arresto dell'uomo.

PROFUGO CATTURA IL LADRO. In manette è finito un 39enne napoletano, già noto alle forze dell'ordine. L'episodio è avvenuto lunedì pomeriggio in via Avanzo, all'Arcella. Il cittadino eroe dall'elevato senso civico non è un padovano doc, bensì un profugo ghanese, giunto in Italia tre anni fa. 31 anni, il giovane è tra i rifugiati che hanno trovato ospitalità dall’associazione Razzismo Stop, che prima in via Gradenigo, e dallo scorso 18 dicembre in via Tommaseo, nella palazzina occupata e ribattezzata "Casa don Gallo", dà un tetto a una 50ina di immigrati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento