Cronaca Forcellini / Via Corrado

L’unione fa la forza: 8 rifugiati e 4 disoccupati insieme per ripulire i canali cittadini

Un progetto voluto dall’amministrazione comunale insieme alla cooperativa Piovego, il centro provinciale per l'istruzione degli adulti, gli Amissi del Piovego e il dipartimento di Ingegneria industriale del Bo

Un progetto di lavoro dalla duplice valenza: come riporta “Il Mattino di Padova”, dodici persone di cui 8 rifugiati politici e 4 disoccupati ripuliranno i canali cittadini raccogliendo i rifiuti su argini e corsi d’acqua nonché i materiali ingombranti sommersi oltre ad occuparsi dello sfalcio dell’erba.

Il progetto

A idearlo un “pool” creato dall’amministrazione comunale con la cooperativa Piovego, il centro provinciale per l'istruzione degli adulti, gli Amissi del Piovego e il dipartimento di Ingegneria industriale del Bo. I dodici nuovi lavoratori - che partiranno dal ponte del Bassanello continuando fino al ponte Ariosto per poi seguire gli argini lungo il Piovego - otterranno delle borse di studio per 6 mesi, coi quattro disoccupati (che guadagneranno 600 euro al mese) che saranno immediatamente formati per fare così da tutor agli otto rifugiati politici, i quali riceveranno 300 euro al mese. Costo del progetto circa 150mila euro, così suddivisi: 85mila investiti da Palazzo Moroni, 31mila prelevati dal fondo di solidarietà per il lavoro e i restanti 32 mila euro saranno a carico (insieme alle attrezzature e ai mezzi) sarà a carico dell'associazione Amissi del Piovego, del gruppo di ricerca Lasa del Bo e della cooperativa Piovego.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’unione fa la forza: 8 rifugiati e 4 disoccupati insieme per ripulire i canali cittadini

PadovaOggi è in caricamento