Promozione per il capo della Squadra mobile: Mauro Carisdeo diventa primo dirigente

Il vice questore aggiunto, dopo tre anni di servizio alla questura di Padova, ha ricevuto in questi giorni il prestigioso avanzamento di carriera per meriti dirigenziali

Mauro Carisdeo

Una promozione di spessore, che arriva a tre anni esatti dall'inizio dell'avventura in terra padovana per Mauro Carisdeo.

Un percorso costellato di successi

Approdato in città il 6 ottobre 2016 per guidare la Squadra mobile, il vice questore aggiunto da mercoledì è primo dirigente. Lo ha deciso il Consiglio di amministrazione riconoscendone le capacità dirigenziali e gli importanti risultati investigativi raggiunti attraverso numerose operazioni. Tra queste l'arresto del grossista dello spaccio Emanuele Lovato, arrivato dopo un lungo lavoro sotto copertura con infiltrazioni nel deep web e il primo sequestro in Italia di Bitcoin. E poi le manette strette ai polsi di Amor Ben Lazar Torch nel pieno del periodo delle spaccate dello scorso autunno, il più grande sequestro di eroina realizzato a Padova con ben 60 chili di droga recuperati, la soluzione del furto da 40mila euro alla boutique Duca D'Aosta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il futuro

Prima di Padova, Carisdeo ha prestato per quattordici anni servizio al vertice della Squadra mobile di Belluno, settore che lo vede impegnato da venticinque anni. Dove lo porterà il prossimo futuro e chi ne assumerà il ruolo in piazzetta Palatucci resta al momento da chiarire. «La Squadra mobile padovana ha ancora molte brillanti attività in cantiere» ha commentato il neo primo dirigente «La promozione è un successo che voglio dividere con tutti i colleghi, che in prima persona sacrificano la propria vita privata al lavoro e allo Stato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • «Dov’è la felicità? È molto lontana, è vicino a Padova», il meme diventa virale

  • Tragedia nella Bassa: bimba di un anno e mezzo muore investita dal nonno

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • Frontale tra una Punto e un furgoncino: 17enne padovana perde la vita

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento