menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto, Paolo e Francesca negli abissi della Y-40

In foto, Paolo e Francesca negli abissi della Y-40

Paolo e Francesca, la proposta di matrimonio negli abissi della Y-40

La piscina da record di Montegrotto è stata teatro di un romantico fidanzamento, cui hanno partecipato lo staff, i sub e gli apneisti. Sott'acqua, uno striscione e un forzino con l'anello e la scritta "Sposami"

È stata una giornata di intense emozioni, mercoledì, nella Y-40, la piscina da record di Montegrotto Terme. Tutti i presenti, gli addetti ai lavori, i sub e gli apneisti in azione sono stati coinvolti in un vero gioco di squadra, per permettere a Paolo da Verona di coronare il suo sogno d'amore con la fidanzata Francesca, chiedendole la mano sott'acqua, nella vasca più profonda - e romantica - al mondo.

PROPOSTA DI MATRIMONIO. Paolo ha portato Francesca negli abissi termali di Y-40 con la scusa della partecipazione ad uno dei corsi di fotografia subacquea organizzati dalla struttura. Le immagini scattate, invece, hanno visto proprio la coppia come protagonista, in un susseguirsi di sorprese architettate dal team della piscina. I sub hanno aperto uno striscione con un romantico aforisma nel cuore di Y-40. Poi c'è stata la scoperta di un forziere, all’interno di una delle grotte utilizzate dagli speleonauti, con dentro l’anello di fidanzamento e una lavagnetta con la scritta “Sposami".

LO STAFF. “Sicuramente un momento che ricorderemo anche noi – racconta lo staff di Y-40 – non si tratta della prima proposta di matrimonio alla profondità di 40 metri nella nostra struttura, ma, mentre la prima ci era stata raccontata dai protagonisti che avevano agito in sordina nel mezzo dell’immersione solitaria, questa volta siamo stati tutti coinvolti in questa operazione e, inutile dirlo, tutto lo staff si è emozionato quanto i futuri sposi".

LA COMMOZIONE DI FRANCESCA. "La ragazza si è commossa al punto da dover vuotare la maschera più volte durante la nuotata - continua lo staff - mentre il quantitativo di aria delle bombole, solitamente sufficiente per immersioni di alcune ore, era quasi esaurito, vista la grande gioia. Auguriamo loro delle felici nozze, magari subacquee nella nostra piscina”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento