menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I clienti venivano agganciati su internet

I clienti venivano agganciati su internet

Prostituzione, appartamento a luci rosse: arrestata maitresse ungherese

Una 35enne sfruttava numerose connazionali. L'operazione della squadra Mobile di Padova grazie agli esposti di alcuni residenti. La promozione su siti internet specializzati

Una vera e propria casa di appuntamenti nella quale si prostituivano, sotto il coordinamento di una giovane maitresse, numerose ragazze ungheresi. I clienti venivano “agganciati” prevalentemente su internet, tramite l'inserimento di annunci su siti specializzati.

GLI ESPOSTI DEI RESIDENTI. A porre fine all'illecita attività imprenditoriale della 35enne sono stati gli uomini della squadra Mobile di Padova, a partire dagli esposti di alcuni residenti di una via di Padova, stanchi del continuo andirivieni che lasciava ben pochi dubbi su quanto effettivamente accadesse all'interno delle mura dell'abitazione adibita agli incontri a “luci rosse”.


L'ARRESTO PRIMA DELLA FUGA. Durante la fase conclusiva dell'indagine, coordinata dal pm patavino Benedetto Roberti, sono stati perquisiti sia l'abitazione adibita agli incontri con i clienti che un centro estetico gestito dalla donna, quest'ultimo però risultato estraneo all'attività di prostituzione. La maitresse, arrestata dopo una misura cautelare emessa dal gip euganeo Lara Fortuna, insospettita dai controlli svolti dagli agenti, stava già organizzando il rientro in Ungheria, ma le manette ai polsi le si sono strette prima della fuga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento