menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I manifestanti davanti alla sede del Tribunale di Padova (fonte: globalproject.info)

I manifestanti davanti alla sede del Tribunale di Padova (fonte: globalproject.info)

Sit-in davanti al tribunale e corteo a Padova pro no global arrestati

Duecento tra studenti e attivisti dei centri sociali stamattina davanti al palazzo di giustizia in via Tommaseo con musica, megafoni, cartelli e striscioni in solidarietà agli arrestati e denunciati per gli scontri in stazione del 14 novembre

Nel giorno degli interrogatori degli arrestati e dei denunciati per gli scontri avvenuti in Stazione durante lo sciopero generale europeo del 14 novembre scorso, questa mattina duecento tra studenti padovani e veneti e attivisti dei centri sociali si sono dati appuntamento davanti al tribunale di Padova per una manifestazione di solidarietà ai destinatari dei provvedimenti giudiziari.

GLI ARRESTI E LE DENUNCE

GLI SCONTRI DEL 14 NOVEMBRE: 3 AGENTI FERITI

IL RUMOROSO SIT-IN. Alle 10 circa comincia il sit-in con musica, megafoni, cartelli e striscioni, "Zeno e Zuzzu liberi subito!" c'è scritto. "Il clima teso L'avete creato voi", urlano poi dal microfono.

IL VIDEO: TAFFERUGLI IN STAZIONE

IL CORTEO SELVAGGIO. Dopo un'ora, alle 11, si rompono le righe e i manifestanti si costituiscono in un corteo "selvaggio", non autorizzato, in direzione Stanga. Via Venezia bloccata, quindi la grande rotatoria. Il corteo si dirige verso il Portello e si scioglie in corrispondenza della vecchia porta cittadina. La manifestazione, sorvegliata da polizia e carabinieri, si è conclusa poco dopo mezzogiorno senza momenti di tensione né incidenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento