rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Agna

Protezione Civile in servizio dal 16 giugno al 23 giugno a Borca di Cadore

La frana è sotto osservazione da tempo per la sua potenziale pericolosità, e dopo i tragici fatti del 2009 costati la vita a due persone

Il gruppo Comunale di protezione civile di Agna,  impegnato a Borca di Cadore dal 16 giugno al 23 giugno 2018, per il servizio di monitoraggio della frana di Cancia, frazione di Borca di Cadore a 15 km da Cortina.

La frana

La frana è sotto osservazione da tempo per la sua potenziale pericolosità, e dopo i tragici fatti del 2009 costati la vita a due persone. Da allora la protezione civile Regionale in collaborazione con il Comune di Borca, organizzano un monitoraggio costante sul punto di origine della frana, in modo da poter attivare i procedimenti di allarme ed evacuazione necessari soprattutto a valle sulla strada Alemagna. I volontari di Agna impegnati sono quattro: Moscardo Francesco capo-squadra, Baretta Lauro, Moscardo Nicola e Melato Attilio. Il gruppo è stato accompagnato a Borca anche dal Sindaco di Agna Gianluca Piva, e sabato mattina c’è stato un incontro presso il Municipio con il Sindaco locale ing. Bortolo Sala.

Le parole del sindaco Piva

"Il nostro compito – spiega il Sindaco Gianluca Piva che è anche volontario del gruppo dal 2010 -  è quello di monitorare l’area della frana e nel caso di smottamenti, avvisare le autorità locali per l’attivazione della procedura di emergenza e se necessario la chiusura della statale Alemagna. Ci sono stato anche io in servizio a settembre 2014, ed è un’esperienza di servizio importante e che ricordo con molto piacere. Auguro buon lavoro ai nostri Volontari sempre in prima linea”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protezione Civile in servizio dal 16 giugno al 23 giugno a Borca di Cadore

PadovaOggi è in caricamento