Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Prove antidroga contraffatte, il giudice si astiene: processo rinviato

Il Gup Gambardella aveva firmato una proroga intercettazioni, la parola alla presidente del tribunale, si torna in aula il 24 luglio

Udienza rinviata al 24 luglio. Non poteva che andare così quando il giudice per le udienze preliminari Domenica Gambardella si è trovata a doversi esprimere sulle richieste del pm si è ritrovata costretta ad astenersi.

Intercettazioni

Questo perché durante la fase delle indagini aveva prorogato le intercettazioni degli indagati perché la legge vuole che gip e gup non possano mai essere la stessa persona. La firma di anche una sola proroga, nonostante il gip designato fosse la giudice Elena Lazzarin, è motivo sufficiente per dichiarare l’astensione. La decisione passa nelle quindi nella mani della presidente del tribunale.

Test antidroga

L’udienza è legata a una delle inchieste che coinvolge il professor Massimo Montisci, ex direttore dell’istituto di medicina legale. La gup Domenica Gambardella avrebbe dovuto decidere riguardo le richieste di rinvio a giudizio fatte dalla pm Silvia Golin che ha coordinato l’indagine sui presunti test antidroga modificati per favorire due tossicodipendenti davanti alla commissione patenti. Insieme a Montisci sono indagati per falso ideologico e abuso d’ufficio il chimico Alessandro Nalesso, l’assicuratore Edoardo Urschitz e l’albergatore Rocco Sbirziola di Abano Terme.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prove antidroga contraffatte, il giudice si astiene: processo rinviato

PadovaOggi è in caricamento