Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Pubblicità-choc, il maiale “Era il tuo fidanzato” e monta la polemica

Fanno discutere i cartelloni pubblicitari di un'agenzia investigativa che per sponsorizzarsi ha scelto il viso di un maiale su corpo di uomo. L'ad Vincenzo Francese: "E' una provocazione umoristica" ma per Milva Boselli: "E' volgare e stimola aggressività"

Probabilmente è capitato a tutti quelli che hanno subito un tradimento di pensare cose negative della propria compagna o del proprio compagno.

LA PUBBLICITA'. E l’agenzia investigativa Axetra Ivi, in una pubblicità, ha deciso di tradurre in immagini quel pensiero: ecco perché da qualche ora Padova è tappezzata di manifesti di un maiale con sembianze umane accompagnato dalla scritta "Era una fidanzata ideale". Niente di personale con il pubblico femminile, però. C'è n'è anche per gli uomini "Era il marito perfetto" e via dicendo.

"E' UNA PROVOCAZIONE". L’amministratore delegato della società, Vincenzo Francese, ne è sicuro: “Quando l'ho vista mi ha mosso dentro qualcosa e l'ho scelta. E’ una provocazione nata con lo scopo di far sorridere pur con un’immagine forte”.

"VOLGARE". Una provocazione che, però, a molti non è piaciuta e tra questi in prima linea c’è il consigliere comunale Milva Boselli: “E’ volgare e stimola l’aggressività. E non rispetta la dignità della persona umana”. Insomma una campagna pubblicitaria bocciata in tronco.

"NIENTE DI OFFENSIVO". Francese commenta così le polemiche: “Assolutamente non volevamo niente di offensivo. Basta usare un po’ d’intelligenza e di senso di humor per capire davvero questa pubblicità. Mi rendo conto, però, e mi dispiace, che non tutti possono interpretarla allo stesso modo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pubblicità-choc, il maiale “Era il tuo fidanzato” e monta la polemica
PadovaOggi è in caricamento