rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
GUERRA IN UCRAINA

Un Qr code per prenotare l'appuntamento all'Ufficio immigrazione: l'iniziativa per i profughi ucraini

I Qr code saranno distribuiti in questura e nei luoghi di prima accoglienza, inoltre il sito è disponibile in italiano, russo e ucraino proprio per abbattere le barriere linguistiche

Prenotazione di appuntamenti tramite Qr code. L'iniziativa parte dalla Questura e coinvolge l'Università: è stato creato un portale attraverso il quale i profughi ucraini potranno prenotare l'appuntamento presso l'Ufficio immigrazione in modo semplice e veloce. 

Il sistema

«L’intento è quello di dare una mano alla popolazione ucraina in questo periodo - ha spiegato il questore Antonio Sbordone - Quando arrivano non sanno cosa fare e in questa prima fase dell’emergenza abbiamo riscontrato delle difficoltà, che stiamo provando a superare. Per questo abbiamo chiesto la collaborazione dell’associazionismo, in particolare del Cuamm, che ha dato una disponibilità immediata. E poi ci siamo rivolti all’Università, con cui già collaboriamo. Il portale serve a risparmiare i disagi della coda, a disciplinare meglio l’approccio e programmare gli incontri». I Qr code saranno distribuiti in questura e nei luoghi di prima accoglienza, inoltre il sito è disponibile in italiano, russo e ucraino proprio per abbattere le barriere linguistiche. «Ci siamo ritrovati tutti catapultati in questa emergenza e ce ne siamo fatti carico – ha sottolineato la rettrice Daniela Mapelli – Abbiamo cercato di affrontare il problema con azioni concrete. Quando tante persone passano dallo stesso ufficio ci sono problemi di tempi e, in questo caso, anche linguistici perché molti non parlano né italiano né inglese. E si è pensato al Qr code perché il telefono è uno strumento alla portata di chiunque».

Il funzionamento

Basta inquadrare il Qr code per essere reindirizzati al sito dove vanno inseriti i propri dati, numero di telefono e email. «Quando si è compilato tutto arriverà una mail con il promemoria dell’appuntamento, il link a Google maps per far vedere dove bisogna recarsi e l’elenco dei documenti da portare - ha riferito Andrea Baraldo, dirigente dell'area Servizi informatici e telematici di Ateneo - L’utente può prenotare per sé stesso e per altri, fino a un massimo di sei. Questo perché spesso arrivano nuclei familiari e in questo modo si rende il procedimento più facile, si prenota un unico appuntamento per tutti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Qr code per prenotare l'appuntamento all'Ufficio immigrazione: l'iniziativa per i profughi ucraini

PadovaOggi è in caricamento