menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Qualità della vita in Italia: si sale Provincia di Padova 36° su 107

Al 1° posto Trento e ultima Napoli. In un anno, il territorio patavino ha guadagnato ben 4 posizioni nella classifica nazionale stilata dal Sole 24 Ore. Buoni "tenore di vita", "affari e lavoro", "servizi e ambiente". Peggiorato l'ordine pubblico

Si vive meglio, in provincia di Padova. Almeno secondo la classifica stilata anche quest'anno dal Sole 24 Ore e che mette a confronto le 107 province d'Italia in tema di "qualità della vita". Il territorio patavino, guadagnando ben 4 posizioni rispetto al 2012, si è attestato al 36° posto, ben al di sopra di metà classifica. Un dato negativo però emerge visibilmente: il peggioramento sul fronte dell'ordine pubblico.

LO STORICO: La classifica del 2012 - La classifica del 2011

PADOVA. Nella provincia veneta, i punti di forza risultano: il "tenore di vita" per il quale risultiamo 24° su 107 (una media tra le seguenti sottocategorie: abitazione, consumi privati, risparmi, inflazione, assegno per chi è a riposo, ricchezza prodotta), gli "affari e il lavoro" 19° (ancora una media tra le categorie dei senza lavoro, export, imprenditori under 30, spirito d'iniziativa, propensione a investire, prestiti non onorati), i "servizi per ambiente e salute" 21° (una media tra: strutture per i più piccoli, clima, connessione veloce, pagella ecologica, velocità della giustizia, sanità). Il dato più negativo Padova lo registra per "l'ordine pubblico", ossia i reati, dove si staglia in 69° posizione, in netto peggioramento rispetto all'anno scorso quando era al 58° posto (le categorie qui sono: quattro ruote nel mirino, estorsioni, appartamenti svaligiati, microcriminalità e rapine, trend, inganni). Non c'è proprio tanto di che essere fieri anche sul fronte del "tempo libero" dove Padova risulta 61° (una media tra le sottocategorie: creatività, librerie, ristorazione, spettacoli, in forma, appeal turistico). 35°, quasi come la posizione finale generale, è il collocamento della provincia euganea sul fronte "popolazione", frutto di una media dei seguenti ulteriori parametri: densità demografica, coppie in crisi, investimento in formazione, giovani, natalità, stranieri.

IL RESTO D'ITALIA. A livello nazionale, Trento risulta la città più vivibile d'Italia, mentre la maglia nera come ultima in classifica va a Napoli. L'anno scorso la peggiore era risultata una provincia pugliese: Taranto. La vincitrice dello scorso anno, Bolzano, è scesa quest'anno di una posizione, mentre 3° è tornata Bologna (scesa l'anno scorso 7° dopo un 2011 in prima posizione).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento