Padova quarta in Italia per le multe incassate, bestie nere gli autovelox in tangenziale

Gli occhi elettronici disseminati lungo le tangenziali sono la vera bestia nera degli automobilisti. Oltre 500mila multe in tre anni che portano milioni di euro nelle casse comunali

Statistiche alla mano, Padova è il quarto comune in Italia per il valore pro capite delle multe incassate. Come riporta Il Mattino di Padova, nel 2017 il capoluogo euganeo ha incassato 113,2 euro per abitante, con un incremento del 23,4% rispetto all'anno precedente.

I numeri

I dati arrivano da Il Sole 24 Ore e segnalano come nelle casse comunali siano arrivati 23,96 milioni di euro nei dodici mesi dello scorso anno. A incassare di più solo Firenze (47,28 milioni pari a 129 euro a persona), Bologna (47,92 milioni ossia 127 euro pro capite) e Milano (160,29 milioni, 123 euro per ogni cittadino). In città la previsione sugli incassi del 2018 è salita, anche per effetto dei nuovi autovelox, tra cui quello installato il 9 aprile in corso Irlanda, appena dopo l'uscita in direzione Ponte di Brenta-Tangenziale Nord.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Autovelox e multe da record

Gli occhi elettronici che controllano le tangenziali cittadine sono delle vere miniere d'oro per l'amministrazione comunale, con circa 440 sanzioni al giorno (una quarantina per ciscun apparecchio) che fanno prevedere a palazzo Moroni un incasso di circa 39 milioni di euro annui. Quasi 500mila gli automobilisti multati per eccesso di velocità nel corso dei tre anni da quando gli autovelox sono entrati in funzione, nel febbraio 2015. Il più fruttuoso è quello in corso Kennedy all'altezza dell'uscita per corso Stati Uniti, seguito da quello all'incrocio tra corso Australia e via Po e da quello in corso Boston, dove è transitato il guidatore che ha vinto la “maglia nera” della velocità con ben 235 chilometri orari. Secondo posto tra i peggiori per il veicolo che è passato in corso Kennedy a 192 all'ora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «La nostra super Bubi ha guadagnato un passaggio per il Paradiso»: Lavinia ci ha lasciati

  • Zaia, nuova ordinanza: «Tampone obbligatorio per chi rientra dall'estero in Veneto»

  • Due padovane in difficoltà lungo la Strada delle 52 Gallerie: interviene il soccorso alpino

  • Live - Sfiorata la tragedia in ospedale. Ancora positivi di ritorno da Corfù

  • Mancato utilizzo della mascherina: chiusi per 5 giorni cinque bar della città

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento