menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In arrivo nei quartieri altri 500 nuovi orti urbani per tutte le età

Si aggiungeranno ai 130 già esistenti. Da quest'anno l'iniziativa è estesa a tutti i residenti maggiorenni. C'è tempo fino al 30 giugno per inoltrare richiesta per ottenere un lotto che il Comune assegnerà da settembre

Un angolo di natura in città e l'opportunità per le persone interessate alla natura e alla terra di coltivare un orto urbano nell'appezzamento di terreno affidato: si arricchisce il progetto del settore verde pubblico dell'amministrazione comunale rivolto ai propri cittadini,  proponendo altre 500 nuove aree verdi che vanno ad aggiungersi ai 130 orti già esistenti.

“Ricordo che c'è tempo fino al 30 giugno per inoltrare richiesta per ottenere un lotto di orto urbano - spiega l'assessore Andrea Micalizzi - Da settembre, prima pertanto di novembre che scandisce l'inizio dell'anno agricolo, procederemo all'assegnazione degli appezzamenti. Se posso dare un consiglio: affrettatevi! Solo oggi, primo giorno utile per presentare le domande, abbiamo registrato circa una sessantina di richieste di cui una trentina da parte di giovani interessati. E la partecipazione dei ragazzi è un buon segnale che premia la nostra intuizione di ampliare le fasce d'età".
 
Caratteristiche del piano sono la localizzazione diffusa dei nuovi orti su tutto il territorio, compatibilmente con la disponibilità di aree verdi di proprietà comunale e della vicinanza alle aree residenziali in modo da favorirne l'accessibilità anche pedonale e soprattutto per rafforzare il vincolo di appartenenza all'orto da parte dei cittadini. Non manca inoltre la collocazione di orti urbani anche all'interno di aree pubbliche attrezzate quali i parchi, i plessi scolastici, gli impianti sportivi, spazi dove sicurezza e livello di infrastrutturazione complessivo sono maggiori.
 
Il primo stralcio del progetto prevede 8 nuove aree pubbliche da destinare ad orti: il giardino degli Aceri, nel quartiere 6, uno spazio dove sono previsti 67 appezzamenti; il parco Milcovich, nel quartiere 2, con 31 orti; l'area verde di via Mamiani nel quartiere 3 in zona Stanga con 68 orti; l'area di via Bonardi al Forcellini con 24 lotti; via Pizzamano in località Voltabarozzo con 44 orti; il parco dei Salici in zona Guizza con 30 appezzamenti; il parco Basso Isonzo con 65 orti; l'area verde di via Madonnina in località Mandria con 36 orti.
 
Un'iniziativa estesa non più solo agli over 55, bensì a tutti i cittadini maggiorenni residenti a Padova e alle associazioni di volontariato iscritte all'albo comunale. Viene richiesta la compilazione di un apposito modulo che gli interessati potranno scaricare online dal sito www.padovanet.it o trovare in distribuzione nella sede del settore verde del Comune in via Zamboni, negli uffici anagrafe dei quartieri e nell'ufficio relazioni con il pubblico di palazzo Moroni.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento