menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si attarda fuori casa, chiama Telefono azzurro: "Ho paura, papà è violento"

L'episodio ha avuto luogo giovedì sera intorno alle 20, alla parrocchia di San Bellino, a Padova. Una ragazzina segnala la presenza di un padre violento. Interviene la polizia che parla con i genitori, non ravvisando alcun pericolo per la ragazza

Nella serata di giorvedi, intorno alle 20, arriva una chiamata al Telefono azzurro da parte di una ragazzina di appena 13 anni. La piccola racconta agli operatori di essere terrorizzata all'idea di rientrare nella sua abitazione di via San Bellino, a Padova, dove ad attenderla c'erano i genitori. A preoccupare la ragazza, la presenza del padre, a suo dire particolarmente violento.

POLIZIA. Dopo la telefonata, gli operatori passano la segnalazione agli agenti delle Volanti che raggiungono i genitori. I due, mamma italiana e papà tunisino, quest'utlimo spesso in trasferta in Sicilia per lavoro, ai poliziotti raccontano che la situazione è difficile. La 13enne spesso vuole stare fuori casa più del consentito e, giovedì, dopo essere uscita intorno alle 14 si era rifugiata nella parrocchia . A quel punto gli agenti hanno compreso che forse la bambina temeva di tornare ed essere ripresa per l'ennesima trasgressione delle regole, non tanto per il padre violento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Este: esplode bombola di gas, un uomo ferito gravemente

  • Cronaca

    Auto investe pedone: la vittima è deceduta

  • Sport

    Cittadella, a Empoli è 1 a 1

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento