menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sola in casa con i ladri, 15enne in preda al panico si chiude in bagno

L'episodio risale a domenica pomeriggio. I banditi sono entrati dopo avere suonato il campanello. La ragazza non aveva risposto. La madre, avvertita al telefono, ha mandato un vicino, che ha messo in fuga i predoni

Una ragazzina di 15 anni sola in casa, chiusa in bagno mentre i ladri mettono le mani dappertutto. Un incubo da cui la giovane non si è ancora ripresa, e che ha mandato nel panico l'intera famiglia. È accaduto domenica verso le 18, a Piacenza d'Adige. La famiglia ha denunciato tutto ai carabinieri nel pomeriggio di lunedì.

RAGAZZINA IN CASA CON I LADRI. La mamma, il papà e il fratello più grande erano usciti. Ad un tratto, la 15enne ha sentito suonare con insistenza il campanello. Prima di aprire, ha chiamato la madre pensando fosse lei alla porta. Ma la donna era da tutt'altra parte e le ha detto di fingere di non essere in casa e di non rispondere a nessuno. Ma gli sconosciuti hanno continuato a bussare e, quando si sono convinti del fatto che nell'abitazione non c'era nessuno, hanno forzato la porta con un piccone trovato a terra.

LA TELEFONATA ALLA MADRE. A quel punto, la ragazzina, terrorizzata, ha nuovamente contattato la madre al cellulare. Sono stati momenti terrificanti per la donna, che riusciva a sentire quegli intrusi in casa sua e la disperazione della figlia. La donna non ha perso tempo, ha chiamato un vicino di casa chiedendo aiuto, e si è messa per strada per correre immediatamente dalla ragazza.

L'INTERVENTO DEL VICINO. I predoni avevano già messo le mani ovunque, frugando nelle stanze e tra gli armadi. Avevano pure narcotizzato il cagnolino di famiglia per non essere disturbati. Mentre la ragazzina rimaneva chiusa in bagno per non essere scoperta, il vicino, dalla strada, ha iniziato a suonare il clacson a più non posso. I malviventi si sono resi conto di essere stati scoperti e se la sono data a gambe. Dal racconto della ragazzina e del vicino, sarebbero stati almeno due uomini e una donna, fuggiti a bordo di una Punto blu.

LADRI DISTRAGGONO LA NONNA. I carabinieri ora sono a caccia dei banditi, che avevano pianificato tutto nel dettaglio. Una complice, prima che il resto della banda si intrufolasse nell'abitazione, era stata inviata a casa della nonna della ragazzina, che abita nelle vicinanze. La donna aveva il compito di intrattenere e distrarre l'anziana mentre gli altri svuotavano l'appartamento.

LADRI A MANI VUOTE. Per fortuna tutto si è risolto per il meglio. I ladri sono fuggiti talmente in fretta da non riuscire a portare via nulla. La 15enne sta bene, anche se ci vorrà del tempo per dimenticare quella terribile domenica pomeriggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento