Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Via Boccalara

Cervarese Santa Croce, anziana legata al letto e rapinata in casa

Lunedì mattina, in via Boccalara. Due malviventi hanno bloccato un'80enne sull'uscio della sua abitazione. La donna è stata intrappolata al letto con dei foulard. Un vicino ha dato l'allarme. Bottino da quantificare

Momenti di autentico terrore, lunedì mattina, per un'anziana 80enne, che vive sola nella propria abitazione, in via Boccalara a Cervarese Santa Croce.

LEGATA AL LETTO E RAPINATA. La donna si trovava all'esterno della casa, intenta a sbrigare alcuni lavori domestici, quando, sulla soglia, proprio mentre stava rientrando, due individui l'hanno bloccata, pretendendo consegnasse loro del denaro. Volevano 500 euro in contanti. I banditi non le hanno lasciato il tempo di reagire. Non hanno neppure avuto pietà dell'età avanzata della loro vittima: l'hanno legata al letto con dei foulard e hanno rovistato dappertutto.

L'ARRIVO DI UN VICINO. Uno choc per la donna, costretta ad assistere impotente alla razzia. I rapinatori hanno portato via diversi monili in oro presenti nell'abitazione, e si sono dileguati senza curarsi di liberare l'ottantenne, rimasta bloccata al letto fino all'arrivo di un vicino. L'uomo, solito prendere un caffè al mattino con la signora, è rimasto insospettito nel vedere la porta rimasta aperta. Così ha deciso di entrare, scoprendo quanto era appena accaduto. I malviventi si erano dileguati, la proprietaria di casa era ancora legata.

L'ARRIVO DEI CARABINIERI. La telefonata ai carabinieri è arrivata poco dopo le 8. I militari si sono precipitati in via Boccalara. Secondo una prima ricostruzione, i banditi erano in due e non erano armati. La donna è stata strattonata e minacciata, ma fortunatamente non ha riportato ferite. Ancora non è stata quantificata l'entità del bottino.

ZAIA. "Il crimine non ha più pietà per nessuno. Anzi colpisce con sempre maggiore crudeltà le persone più deboli, come gli anziani. Occorre il pugno di ferro - ha commentato l'episodio, il presidente della regione Veneto Luca Zaia - lo chiedo al ministro Angelino Alfano a nome di tutti i veneti, ogni giorno di più aggrediti, rapinati, scippati, picchiati, da una malavita che sbeffeggia la legalità e chi la dovrebbe garantire. Il limite di guardia è superato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervarese Santa Croce, anziana legata al letto e rapinata in casa

PadovaOggi è in caricamento