Rapinò banca Saletto, presa banda per colpo in gioielleria a Ferrara

Martedì l'arresto nel capoluogo emiliano di cinque persone a seguito di una rapina. Le indagini partite dal Padovano dopo che il 14 marzo in tre, armati di coltello, assaltarono la Cassa di risparmio del Veneto

La banca rapinata a Saletto

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Este, con i colleghi di Rovigo e Ferrara, hanno arrestato martedì 5 persone, autori di una rapina ai danni della gioielleria Martini nel capoluogo emiliano.

UN PRECEDENTE A SALETTO. L’attività di indagine era stata avviata dai carabinieri di Este in seguito alla rapina consumata lo scorso 14 marzo alla Cassa di Risparmio del Veneto in via Roma a Saletto. I militari, attraverso l’esame dei filmati delle telecamere di videosorveglianza, avevano riconosciuto uno dei soggetti autori della rapina, Giuseppe M., 50enne da Rovigo, pluripregiudicato, iniziando un’attività investigativa che è andata a convergere con quella dei colleghi di Rovigo, a loro volta sulle tracce di un gruppo di rapinatori che aveva verosimilmente consumato diverse rapine in Veneto ed Emilia Romagna. L’attività investigativa ha permesso il tempestivo intervento che ha portato all'arresto in carcere dei cinque rapinatori, tra cui il 50enne rodigino, che dovranno anche rispondere dell'accusa di sequestro di persona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento