Addetto delle slot machine legato e rapinato di 10mila euro

Il colpo lunedì sera vicino al bar La Vivanda, a Caselle di Selvazzano. Vittima dell'agguato un dipendente di un'azienda che gestisce i videopoker nei locali pubblici e che stava raccogliendo i soldi in zona. Il bandito, dopo aver arraffato il bottino, è fuggito a bordo di una moto

Rapina-lampo, lunedì sera, a Caselle di Selvazzano. Un bandito, in sella a una moto, ha assalito un dipendente di una ditta che gestisce le slot machine nei locali pubblici mentre stava effettuando il giro di raccolta degli incassi dai bar della zona.

I SOLDI E LA FUGA. La vittima, sorpresa nel parcheggio del bar La Vivanda di via Santa Maria Ausiliatrice, è stata prima colpita di spalle e poi legata ai polsi con del filo di ferro. Il rapinatore si è quindi impossessato dei soldi, circa 10mila euro, ed è poi fuggito in moto facendo perdere le proprie tracce. Il derubato, residente a Rubano, ha raggiunto il bar per chiedere soccorso. Sul caso indagano i carabinieri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

Torna su
PadovaOggi è in caricamento