Coltello addosso alla cassiera, rapina il supermercato. Il bandito scappa in bicicletta

Ennesima rapina a mano armata nell'Alta, si tocca quota sei. Un uomo armato ha minacciato una cassiera del Famila di Reschigliano facendosi consegnare l'incasso

Ancora una rapina, ancora un copione già visto. Un uomo solo, accento veneto, un'arma e la fuga. Stavolta è toccato al supermercato Famila di via Bassa Prima, pochi giorni dopo l'Alì di via Antoniana.

La rapina

Sono le 17.40 quando nel negozio entra un uomo: ha un berretto e una sciarpa calati sul viso, va verso le casse e punta un coltello su una dipendente. Pochi secondi e si fa consegnare 760 euro. Poi si volta, esce e sale in sella a una bici. É scappato, senza che nessuno potesse fermarlo. Vengono avvisati i carabinieri che si precipitano sul posto, ascoltano la vittima e i pochi testimoni. Il fuggiasco ha spiccicato poche parole, ma l'accento potrebbe averlo in parte tradito: l'inflessione veneta sarebbe infatti evidente. Caratteristiche che ricalcano il colpo al supermercato Alì del 23 marzo, rapinato allo stesso modo da un uomo poi fuggito in bici.

Tutti i precedenti

Le rapine nella zona in meno di due mesi sono già state sei. Certamente non c'è la stessa mano dietro a tutte, eppure almeno alcune potrebbero vantare la stessa paternità. Il misterioso uomo solo che con la minaccia del coltello si fa cedere gli incassi ha colpito a Villanova di Camposampiero il 28 febbraio, all'Alì di Borgoricco il 6 marzo (dove sarebbe fuggito in auto) e per due volte a Reschigliano. Tutto da dimostrare se sia la stessa persona o una serie di emulatori, ma le somiglianze sono innegabili. É invece una banda di almeno quattro uomini, probabilmente professionisti, ad aver realizzato due rapine in mezz'ora il 14 marzo, prima alla Coop di Cadoneghe, poi al Conad di Carmignano di Brenta, armati di pistola e con un palo ad attenderli fuori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue sulle strade padovane: frontale auto-furgone, un morto e due feriti

  • Luca Zaia attacca Poiana: «Non si può andare in tv a sputtanare il Presidente della Regione, ditelo a Pennacchi»

  • Clio all'ombra del Santo: apre a Padova il temporary store della celebre make-up artist

  • Tragedia lungo l'autostrada: padovano schiacciato sotto il suo camion

  • 30 secondi di pura magia: il video spot del Natale a Padova

  • Un corpo riaffiora dal canale. Il deambulatore abbandonato prima della tragedia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento