menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina una donna strappandole la collana e ferendola al volto: arrestato dopo la fuga

Quasi un anno fa un giovane straniero aveva strattonato una 68enne per rubarle un monile di valore. La donna ha fornito particolari fondamentali per il ritrovamento e la cattura

I carabinieri di Cittadella, in collaborazione con i colleghi di Padova, hanno arrestato il trentenne tunisino che lo scorso aprile aveva rapinato una donna di Loreggia dandosi poi alla fuga. L'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip di Padova Cristina Cavaggion su richiesta del Sostituto procuratore Sergio Dini, è stata notificata sabato sera a J.H., pregiudicato residente a Padova.

La rapina

La vicenda risale al tardo pomeriggio del 12 aprile, quando in via Ronchi a Loreggia il giovane aveva avvicinato con una scusa una 68enne di Camposampiero. Con il pretesto di chiedere un’informazione, l'uomo era sceso da un'auto guidata da un'altra persona e all'improvviso aveva colpito la donna al mento strappandole una collana d'oro di notevole valore. Il malvivente era poi risalito a bordo del veicolo ed era riuscito a fuggire. La donna, nonostante la caduta e lo shock, aveva allertato i carabinieri di Piombino Dese. La derubata era stata acoompagnata dai militari all'ospedale di Camposampiero, dove le erano state diagnosticate lesioni al mento e a un dente guaribili in due settimane.

Carabinieri-12

Le indagini e l'arresto

La vittima era stata in grado di fornire agli investigatori molte informazioni, tra cui la descrizione dell'aggressore, la targa del mezzo e la strada dalla quale si era dileguato. Le lunghe e approfondite indagini tecniche hanno portatao all'identificazione di J.H., che dopo un appostamento è stato individuato e arrestato. L'uomo, trasportato nel carcere di Padova, era già stato protagonista di un fatto analogo e arrestato dalla polizia di Vicenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento