Cronaca Arcella / Via Tiziano Aspetti

Ricatta l'ex coinquilina: "Se rivuoi le tue cose devi fare sesso con me"

Venerdì, in un appartamento in via Aspetti a Padova, la polizia ha arrestato un romeno di 43 anni. L'uomo ha dapprima minacciato al telefono la donna che viveva con lui, poi, di persona, l'ha rapinata

Lui la ospita per un periodo a casa sua. Lei poi si trasferisce, lascia alcuni vestiti nel vecchio appartamento, in attesa di sistemarsi, e, dopo qualche tempo, chiama per poter passare a prendere le sue cose. Un normale rapporto fra ex coinquilini si è però trasformato in un incubo per una 38enne romena.

LA CONVIVENZA. La donna, all'epoca disoccupata, si era trasferita nell'abitazione di un connazionale 43enne in via Tiziano Aspetti a Padova. I due dividevano le spese dell'affitto, tant'è che lei mensilmente gli versava 200 euro. La convivenza è durata per qualche tempo, fino a quando la romena ha trovato un impiego come badante nella provincia di Venezia. A quel punto ha deciso di trasferirsi.

LA PRETESA DI RAPPORTI SESSUALI. Il coinquilino le aveva permesso di lasciare alcune cose nell'appartamento - circa 2mila euro di vestiti - che sarebbe poi passata a riprendere in un secondo momento. Ma, quando la donna lo ha chiamato per mettersi d'accordo, l'uomo l'ha minacciata: "Se vuoi i tuoi vestiti, devi fare sesso con me".

LA RAPINA. Nonostante il rifiuto della 38enne, il connazionale ha continuato a ripeterle che non avrebbe rivisto le sue cose se non avesse accettato la sua proposta. Così, stanca di queste minacce, la donna, venerdì, ha deciso di affrontare l'ex coinquilino, andando a casa sua per recuperare quanto aveva lasciato. In un primo momento l'uomo è sembrato accomodante, ma, quando la romena è stata sul punto di prendere la porta, le ha strappato la borsetta con dentro i documenti e 350 euro in contanti.

L'ARRESTO. A quel punto, alla donna non è rimasto altro da fare che chiamare la polizia. Sul posto è intervenuta una pattuglia della squadra Mobile, che ha riconsegnato il maltolto alla vittima e stretto le manette ai polsi del suo aguzzino, accusato di rapina impropria e tentata estorsione continuata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricatta l'ex coinquilina: "Se rivuoi le tue cose devi fare sesso con me"

PadovaOggi è in caricamento