menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lo rapina, gli frattura il braccio e fugge: arrestato dopo 20 giorni

In manette un 22enne marocchino, stanato dai carabinieri in via Cairoli. L'episodio criminale e di violenza la notte del 22 agosto scorso in piazzale Santa Giustina ai danni di un giapponese

Da quasi 3 settimane latitante, il rapinatore violento che la notte del 22 agosto scorso in piazzale Santa Giustina a Padova ha derubato del portafoglio e aggredito un giapponese storcendogli il braccio fino a causargli una frattura guaribile in 40 giorni, è stato arrestato.

IL FUGGITIVO. Sul ricercato, tale Hasni C., 22enne marocchino, irregolare, pendeva un ordine di custodia cautelare in carcere a firma del gip del tribunale di Padova Paola Cameran. Tramite l'identikit fornito dalla vittima, i carabinieri di Prato della Valle sono riusciti a risalire alle fotosegnaletiche dell'extracomunitario già schedato e così riconosciuto dal giapponese.

C. Hasni-2L'ARRESTO. Messisi sulle sue tracce, i militari dell'arma lo hanno rintracciato in via Cairoli, dove si trovava in compagnia di altri magrebini. Fermato, ha tentato di opporsi all'arresto e, con una manetta già stretta al polso, colpendo i carabinieri si è guadagnato pochi metri di fuga. Bloccato, i militari sono stati quindi accerchiati dai suoi connazionali, che hanno così consentito al ricercato di fuggire a bordo di una bicicletta, in direzione della stazione ferroviaria. L’intervento diramato a tutte le pattuglie ha permesso alle forze dell'ordine di riacciuffarlo in via Donghi dove è stato definitivamente arrestato. Portato nel carcere Due Palazzi, dovrà rispondere all'autorità giudiziaria dei reati di rapina e lesioni aggravate, ma anche di resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento