Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Rapina a mano armata a un tabaccaio sessantenne: è la terza in ventiquattro ore

Nella serata di lunedì un uomo con il volto coperto ha atteso l'orario di chiusura e si è fatto consegnare i 1000 euro dell'incasso giornaliero. Carabinieri al lavoro

Terza rapina a mano armata in provincia di Padova. Lunedì sera è toccato a un tabaccaio sessantenne di Campagnola di Brugine che si è trovato davanti un malvivente con la pistola in mano che l’ha obbligato a consegnare i 1000 euro dell’incasso della giornata.

Le altre rapine

Tutto è accaduto in un manciata di secondi verso le 19.30 in via Aldo Moro quando il negozio stava per chiudere. Un uomo con il passamontagna è entrato, ha mostrato un’arma e si è fatto consegnare i contanti presenti nella cassa, dandosi poi alla fuga a piedi. I carabinieri della locale compagnia hanno subito iniziato le indagini. Si tratta della terza rapina con modalità analoghe in poche ore. Domenica sera era stato colpito il Local Pam di Piazza delle Erbe mentre lunedì mattina verso le 11.30 un rapinatore con pistola in pugno ha preso di mira l’Alimentari Enoteca Marsiglio di Abano Terme.

Le indagini

Le forze dell'ordine hanno da subito iniziato le richerce. L'impressione è che si tratti di soggetti diversi visti anche i luoghi molto distanti dove hanno colpito. Il primo episodio è stato successo in centro a Padova e ricalca nelle modalità quello di sabato 26 gennaio al Pam di Coro Milano. I carabinieri poi stanno lavorando per capire se vi sa un'unica mano dietro alle rapine di Abano e di Brugine dato che i due paesi distano 20 chilometri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a mano armata a un tabaccaio sessantenne: è la terza in ventiquattro ore

PadovaOggi è in caricamento