Cronaca Stanga / Via Venezia

Rapinatore messo in fuga dall'allarme antitaccheggio, insulta i poliziotti che lo arrestano

Calci, spinte, insulti. Ha cercato di divincolarsi in tutti i modi dalla presa degli agenti ma non ci è riuscito ed è finito in manette mentre il complice è stato denunciato

Viene sorpreso a rubare un cellulare e scatena un gran parapiglia, spinge gli addetti alla sicurezza, inveisce contro i poliziotti. Un 27enne è stato arrestato per tentata rapina e resistenza a pubblico ufficiale.

Il fatto

Nel pomeriggio di martedì 2 febbraio, un 27enne di origini brasiliane e un 22enne ucraino sono entrati al negozio Mediaworld di via Venezia. Credendo di non essere visti, il 27enne ha nascosto in una borsa la confezione di un iPhone da 674 euro ma è stato tradito dalle barriere antitaccheggio. Allarmato, si è messo a correre ma la guardia giurata è riuscita a raggiungerlo. Il giovane ha spinto con violenza l’uomo e ha cercato di scappare dal parcheggio del vicino ristorante Road House ma dall’altra parte lo aspettava la polizia, che gli ha sbarrato la strada. Gli agenti lo hanno bloccato ma il 27enne ha reagito con calci e spinte, persino insulti. È stato arrestato per tentata rapina impropria in concorso e resistenza, oltre che denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale. Il suo complice è stato denunciato per tentata rapina in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore messo in fuga dall'allarme antitaccheggio, insulta i poliziotti che lo arrestano

PadovaOggi è in caricamento