menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il ragazzo aggredito

Il ragazzo aggredito

Rapina e pestaggio in Prato della Valle, uno dei 4 ragazzi arrestati finisce in una comunità

Ha violato il regime restrittivo cui era stato sottoposto a seguito della violenta aggressione commessa il 4 novembre in Prato della Valle nei confronti di un 19enne di Selvazzano

È stato portato in una comunità per minori, uno dei quattro ragazzini arrestati, lo scorso 4 novembre, per la rapina e il pestaggio di un 19enne all'Isola Memmia. Sono stati i carabinieri di Prato della Valle ad accompagnare il giovane in una struttura sulle colline veronesi: l'inasprimento della pena è scaturito dalla violazione, da parte del ragazzo, delle misure restrittive seguite all'arresto (regime di permanenza in casa).

I FATTI. Il 4 novembre scorso, un 19enne di Selvazzano Dentro era stato pestato brutalmente e derubato da alcuni coetanei. Il ragazzo, con il naso rotto e sanguinante, aveva raccontato ai carabinieri che, mentre era seduto a fumare una sigaretta, era stato aggredito da un gruppo di quattro ragazzi, che lo avevano rapinato della bici e del cellulare. I responsabili erano stati rintracciati in riviera Businello, ancora in possesso della bici rubata poco prima. Accompagnati negli uffici della stazione, erano stati identificati in M.A.G., tunisino 18enne, residente a Padova, A.N., 16enne, anche lui residente in città, G.E., 17enne albanese, domiciliato a Padova all’interno di una comunità, e O.M., 16enne, residente a Limena. La vittima, ricorsa alle cure del pronto soccorso dell’ospedale civile, aveva riportato una frattura delle ossa nasali, con una prognosi di 12 giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Attualità

Perquisizioni e ostacoli alle Coop: il Dap "commissaria" il Due Palazzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento