menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un frame della tentata rapina al bar "Bello" di Padova

Un frame della tentata rapina al bar "Bello" di Padova

Rapine in serie: dopo Noventa e il bar "Bello", imputata tabaccheria

A seguito delle indagini condotte dalla squadra Mobile, S.B. ed E.M. risultano essere colpevoli anche dell'episodio di via Cardinale Callegari a Padova. I titolari dell'esercizio commerciale avevano colpito i malviventi con una mazza

Si aggrava la posizione di S.B. ed E.M. già in carcere per la tentata rapina al bar "Bello" ed indagati per la rapina di Noventa Padovana del 26 agosto scorso. Ai due è stata imputata anche la rapina alla tabaccheria di via Cardinale Callegari a Padova, il 10 agosto scorso.

PRECEDENTE. Le indagini svolte dalla squadra Mobile di Padova riconducono i due soggetti: S.B., italiano, pregiudicato per reati di droga e ricettazione, residente nel Barese ma domiciliato a Brescia ed E.M. 54enne, originario di Mira (Venezia) ma residente a Brescia, incensurato; all'episodio avvenuto l'estate scorsa.

RAPINATORI IN AZIONE AL BAR: GUARDA IL VIDEO

INDIZI. Ad incastrare i due, una frase "aiuto Elio aiuto", detta da S.B. all'interno della tabaccheria dei fratelli Barbieri che, vittime di rapina, avevano opposto resistenza ai malviventi e avevano ferito con una mazza di ferro uno dei ladri. In quell'occasione, i proprietari della tabaccheria avevano letto e riferito agli agenti parte della targa dell'auto (BS, relativa alla provincia di immatricolazione) con la quale i rapinatori si erano messi in fuga. Il pm Federica Baccaglini ha quindi disposto l'ordine di carcerazione per i due malviventi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento