Rapina in villa a Saonara, marito e moglie sequestrati e legati al letto

Il fatto ieri sera nella casa di un imprenditore 60enne, sorpreso dai ladri in giardino. Minacciato con un coltello, li ha fatti entrare in casa dove hanno arraffato gioielli e soldi per 5mila euro

Rapina in villa, ieri sera intorno alle 22.30, a Saonara. Una banda di 4 individui, probabilmente dell'Est Europa, ha teso un agguato in giardino al padrone di casa, Berto Vassilli, imprenditore 65enne titolare di un'azienda di prodotti sanitari per disabili, per minacciarlo con un coltello e farsi aprire casa.

LA RAPINA. Legato al letto con del nastro adesivo da pacchi assieme alla moglie che a quell'ora si trovava già a riposare, uno dei rapinatori è rimasto a sorvegliare la coppia mentre gli altri mettevano a soqquadro la casa a caccia probabilmente di un "tesoro" in cassaforte che però non c'era. I malviventi si sono così dovuti accontentare di gioielli e denaro in contante per 5mila euro. Una volta rimasti soli nell'abitazione e riusciti a liberarsi, i due malcapitati coniugi hanno allertato i carabinieri che hanno attivato le ricerche, per ora senza esito, in tutta la provincia a caccia della banda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento