Sequestrò i dipendenti della banca a Boara, rapinatore arrestato in un hotel a Taormina

L'episodio l'8 giugno scorso, ai danni della RovigoBanca di via Roma. Solo i sistemi di protezione del denaro avevano fatto sì che l'autore se ne andasse a mani vuote. Rintracciato in un albergo a 4 stelle nella nota località turistica

Il rapinatore mentre sequestra una dipendente

In meno di un mese, il rapinatore solitario che aveva tentato un colpo in banca a Boara Pisani, nella Bassa padovana, sequestrando con un coltello i dipendenti, è stato individuato e arrestato. L'episodio l'8 giugno scorso, ai danni della RovigoBanca di via Roma.

ARRESTATO A TAORMINA. A seguito di indagine, la squadra mobile di Rovigo ha arrestato su ordinanza di custodia cautelare richiesta dal pm della procura di Rovigo Davide Nalin, F.C., 34enne originario di Catania, rintracciandolo all’interno di una camera di un lussuoso albergo a 4 stelle nella località turistica di Taormina, in compagnia di una donna dell’est.

IL TENTATO COLPO. L'8 giugno il rapinatore era entrato nella sede della banca con un coltello da cucina, sequestrando i quattro dipendenti presenti in agenzia. La cassiera era stata aggredita e presa per il collo dal rapinatore intenzionato a farsi consegnare il contante. Solo i sistemi di protezione del denaro avevano fatto sì che l’autore se ne andasse a mani vuote. Dopo la violenta irruzione, il malvivente si era quindi dato alla fuga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in serata lungo la Pelosa: morti due padovani, un ferito grave

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Zaia: «Dal primo giugno via la mascherina. Si indossa solo quando serve»

  • Coronavirus, Zaia: «L'Azienda Ospedaliera di Padova? Nessuno mette in discussione Flor»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento