Individuato rapinatore seriale di giovani ragazze: ora si trova in carcere

Il rapinatore puntava un coltello al petto delle vittime e intimava di dargli soldi e telefono. Grazie alle denunce delle giovani rapinate i poliziotti hanno individuato il malvivente, appena arrestato dai carabinieri per un altro colpo

Minacciava ed era violento con le vittime, tutte ragazze molto giovani. Il rapinatore è stato portato in carcere dal personale della Squadra Mobile e da quello del N.o.r. dei carabinieri di Padova, dove resterà in osservanza della misura cautelare richiesta al gip dal pm Giorgio Falcone.

Il fatto

Martedì 10 novembre un gambiano di 22 anni è stato condotto in carcere. A suo carico ci sono due episodi di rapina aggravata consumata e tentata che risalgono al 20 e 24 settembre di quest’anno. In entrambi i casi si trattava di giovani ragazze sole che rincasavano la sera tardi (una in via Altinate, l’altra in via San Francesco): le ha minacciate con un coltello puntato al petto e solo in un caso è riuscito a portar via soldi e telefono, nell’altro la giovane ha chiesto aiuto a voce alta attirando l’attenzione dei pochi passanti. Entrambe hanno sporto denuncia e hanno fornito una descrizione dettagliata, che ha permesso ai poliziotti della Mobile di identificare il rapinatore nella persona di un gambiano arrestato dai carabinieri dopo aver commesso un’altra rapina sul cavalcavia Borgomagno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento