Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Via Vincenzo Bellini

In manette due rapinatori violenti Autori di episodi efferati in città

Arrestati un romeno 26enne che, sorpreso in un garage dal proprietario, lo aveva minacciato con un punteruolo e picchiato. Preso anche un tunisino 28enne accusato di aver derubato e violentato una prostituta

Polizia

Il primo era entrato in azione in alcuni garage e, scoperto da uno dei proprietari, lo aveva aggredito picchiandolo, l'altro aveva derubato alcune prostitute violentando una di loro sotto la minaccia di un coltello. La polizia di Padova, nella notte fra mercoledì e giovedì, ha arrestato due rapinatori violenti. I due fermi, ad opera degli agenti della squadra mobile e delle volanti, sono avvenuti nell'ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

I FERMATI. In manette, dopo un lungo appostamento, è finito un rumeno 26enne che, poco prima, assieme ad un complice, aveva aperto numerosi garage in via Bellini. Scoperto da un proprietario, l'aveva minacciato con un punteruolo per poi sferrargli un calcio e darsi alla fuga con un'auto di grossa cilindrata. È invece un cittadino tunisino 28enne e clandestino, il rapinatore seriale di prostitute che alcune settimane fa aveva sottratto in via Trieste un’Opel Corsa ad una donna. Muovendosi a bordo del mezzo, su cui aveva apposto altre targhe rubate, aveva rubato del carburante in zona Guizza dirigendosi poi in zona industriale dove aveva sottratto i soldi ad alcune prostitute e costretto una di queste a subire violenza sessuale sotto la minaccia di un coltello da ceramica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In manette due rapinatori violenti Autori di episodi efferati in città

PadovaOggi è in caricamento