menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auto dei rapinatori al "lavoro" e il piccone usato nei colpi

L'auto dei rapinatori al "lavoro" e il piccone usato nei colpi

Rapine a mano armata nei bar Sgominata banda di giostrai

I cinque indagati, tra i quali anche un minore di 16 anni, sono ritenuti gli autori di tre colpi, consumati nelle notti del 14 e 15 marzo scorsi, in altrettanti esercizi di Casalserugo, Cadoneghe e Stanghella

Hanno rapinato tre bar della provincia di Padova in due notti consecutive. Gli autori, una banda di giostrai di origini sinti, appartenenti ad un sodalizio organizzato, dedito stabilmente alla commissione di rapine con l’uso di armi, all’interno di esercizi pubblici, sono stati identificati.

3 I COLPI. Le indagini dei carabinieri della compagnia di Piove di Sacco hanno consentito di disarticolare il gruppo criminale ritenuto l'autore di tre rapine aggravate, consumate nelle nottate del 14 e 15 marzo scorsi, in altrettanti esercizi pubblici nei comuni di Casalserugo, Cadoneghe e Stanghella.

5 GLI AUTORI. Cinque gli indagati, tra i quali un 16enne, coinvolti a vario titolo. All'alba di giovedì, a conclusione dell’attività investigativa coordinata dal pm Benedetto Roberti, i militari dell'arma hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Mariella Fino. Gli arrestati sono i giostrai: Fiore R., 25enne residente al campo nomadi di Albignasego ed attualmente già ristretto in carcere al due Palazzi di Padova, ritenuto dagli inquirenti il "capo" del sodalizio criminale; Morris Z., 18enne di Camposampiero ma domiciliato in un campo nomadi a Piove di Sacco, abile nella guida e per questo "autista" della banda, portato al carcere di Vicenza; Tomas T., 24enne di Solesino, a cui l'ordine di carcerazione è stato notificato mentre stava montando le giostre a Porto Tolle per una sagra, portato nella casa circondariale di Rovigo; e Murphy C., 21enne di Conselve, portato in carcere a Venezia; mentre il quinto giovane 16enne, della provincia di Treviso, risulta sottoposto alle indagini, in concorso con i complici maggiorenni.

PASSAMONTAGNA, PISTOLA E PICCONE. Le tre rapine hanno interessato tre bar, tutti gestiti da cinesi, tutte all’approssimarsi dell’orario di chiusura. Il 14 marzo, all'1.50, a Casalserugo, al bar Zelig. In tre, coperti in volto da passamontagna, di cui uno armato di pistola semiautomatica e uno di piccone, irrompono nell’esercizio pubblico gestito da una cinese 39enne, asportando, dal registratore di cassa e dalle slotmachine, 6mila euro in contanti. La fuga a bordo di una Bmw 525D station wagon scura, condotta da un complice, che li attende in strada. Il 15 marzo, all'1, a Cadoneghe al bar Desiree. Sempre in tre, con passamontagna, armati di pistola e piccone, entrano nel locale gestito da una cinese 38enne, che viene rinchiusa nel ripostiglio, assieme a un avventore 61enne del posto. Dal registratore di cassa, il terzetto preleva 1.500 euro, nonché allo sfortunato cliente asporta 50 euro e il cellulare. Stesso giorno, all'1.30, a Stanghella al bar Luna, i soliti tre, con passamontagna, uno dei quali armato di pistola semiautomatica, penetrano nel bar, gestito da una cinese 46enne, rapinando dal registratore di cassa e dal cambiamonete 2.600 euro, dileguandosi successivamente a bordo di una Bmw station wagon, guidata da un complice.

L'AUTO, IL PICCONE, L'ABBIGLIAMENTO, I GUANTI. I primi riscontri investigativi permettono di rinvenire, la sera del 17 marzo, in via Franzolin a Bagnoli di Sopra, la Bmw usata negli assalti, risultata rubata a Tribano il 24 febbraio. Nel bagagliaio, i carabinieri trovano un piccone del tutto analogo a quello impugnato da uno dei banditi durante gli assalti. Le immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza presenti vicino ai locali rapinati hanno infatti consentito di evidenziare particolari fisionomici e dell’abbigliamento combiacianti con quelli dei 5 giostrai. Nel corso delle perquisizioni eseguite giovedì a carico degli indagati, sono state sequestrate due paia di guanti compatibili con quelle usate durante le rapine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento